[ad_1]

Ieri ho scritto nel Forbes discutendo della formazione della tempesta tropicale Gonzalo e di quanto sia insolito avere la settima tempesta atlantica nominata a luglio. Ho anche lamentato che le condizioni sono favorevoli per l’attività degli uragani vicino agli Stati Uniti in questa stagione. In quell’articolo, ho anche accennato alla possibilità che si formi qualcosa anche nel Golfo del Messico. Ecco le ultime novità su un possibile sbarco in una tempesta tropicale in Texas e l’uragano Douglas che ha colpito le isole Hawaii questo fine settimana.

Cominciamo con il sistema nel Golfo del Messico. Al momento della stesura, è attualmente Tropical Depression Eight, ma il Il National Hurricane Center prevede che la tempesta diventerà la tempesta tropicale Hanna, l’ottava tempesta chiamata stagione degli uragani nell’Atlantico. Generalmente non vediamo l’ottava tempesta nominata fino al 24 settembre, che ti dà un’indicazione del perché siamo così preoccupati per l’attività al di sopra del normale in questa stagione.

L’ex direttore dell’uragano nazionale Bill Read, che vive in Texas, ha pubblicato il seguente avviso sulla sua pagina sui social media, “Sebbene le previsioni ufficiali (e i modelli di supporto) richiedano solo un modesto rafforzamento, il sistema si sta spostando sull’acqua calda del golfo aperto e in un ambiente atmosferico ragionevolmente favorevole …. La tempesta avrà circa 60 ore sul Golfo. ” Sia che la tempesta diventi o meno Hanna, gli impatti saranno gli stessi, raffinati venti e fino a 4-6 pollici di pioggia per il Texas costiero entro il fine settimana.

Nel bacino del Pacifico, anche il National Hurricane Center sta monitorando l’uragano Douglas. Secondo la più recente analisi NHC, Douglas è attualmente un uragano maggiore con venti sostenuti di 120 mph. Come vedi dal Dati climatici NOAA di seguito, è raro che la quarta tempesta nominata nel bacino del Pacifico orientale diventi un uragano così presto, ed è praticamente senza precedenti vedere una tempesta classificata come “maggiore” (categoria 3 o superiore).

Secondo il National Hurricane Center, l’uragano Douglas dovrebbe gradualmente indebolirsi mentre si sposta su temperature dell’acqua più fredde e incontra un aumento del taglio del vento. Tuttavia, le previsioni ufficiali per Douglas incluse di seguito suggeriscono che potrebbe essere ancora un uragano di bassa categoria o una forte tempesta tropicale quando raggiungerà le Isole Hawaiian sabato o domenica.

Vale la pena ricordare che anche mentre guardiamo questi due sistemi, Tropical Storm Gonzalo si sta ancora facendo strada attraverso l’Atlantico meridionale e potrebbe rappresentare una minaccia anche per alcune parti delle Isole dei Caraibi questo fine settimana. Anche se siamo tutti consumati da COVID-19, è tempo di iniziare a diventare “consapevoli degli uragani” se vivi nelle regioni costiere perché la stagione è già da record e sta aumentando mentre ci avviciniamo ai mesi di punta. Con una pandemia mortale, sarà necessaria una preparazione ancora maggiore per affrontare le evacuazioni e gli impatti di uragani, inondazioni e altri estremi meteorologici in questa stagione.

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *