[ad_1]

I semi del progetto di Lu sono caduti in un terreno fertile nel 2012, quando ha ottenuto un lavoro presso l’ufficio PR presso l’etichetta streetwear di Billfieldire Boys Club di Pharrell. Un timido drogato di moda che è cresciuto nel Midwest, Lu ha registrato una sorta di parentela cosmica con Pharrell un giorno quando entrambi indossavano slip-on Céline coordinati. “Aveva questa straordinaria energia che sarebbe emersa dalle cose che indossava e da come pensava. Abbiamo avuto subito una connessione “, afferma Pharrell. L’ha assunta per diventare la sua assistente e stilista poco dopo.

Gli amici di Lu si riferiscono quasi esclusivamente a lei come Cactus o Pianta. (Ha rifiutato di essere intervistata per questa storia, lasciando che i suoi amici – e gli abiti – parlassero.) Come dice Pharrell, il soprannome sembrava un destino: “Cynthia è un bel nome, ma quando lavoravamo insieme ero come , “Amico, questo non ti corrisponde davvero. Mette un freno alla tua energia. ‘ “Poi Lu gli disse che era stata presa in giro con il nome Cactus in un precedente lavoro, dopo aver adottato una pianta spinosa indesiderata. “Ero tipo ‘Ecco,'” dice Pharrell. “’Sei Cactus. Sei basso, forte e non facile da toccare. E nei periodi più aridi, sei tu quello con l’acqua. ”

La vocazione più alta di Lu fu rivelata quando iniziò a disegnare abiti per Pharrell, ricreando pezzi vintage che avrebbe trovato nei mercatini delle pulci parigini. “Ero tipo ‘Amico, devi farlo. Ad esempio, questa è la tua passione “, ricorda Pharrell delle sue prime creazioni. Ha iniziato a sperimentare con la propria etichetta sul lato, creando fasce personalizzate con il suo nuovo marchio – una sintesi del suo moniker e il luogo in cui ha trovato la sua eccentrica e strana ispirazione – e t-shirt grafiche ispirate a Comme des Garçons, stampate su Hanes x Supreme spazi vuoti, che avrebbe inviato agli amici. Quindi, nel giugno del 2015, quando Pharrell stava accettando il premio CFDA Fashion Icon, ha chiuso il suo discorso dicendo al suo “geniale assistente Cactus” di “ascoltare il tuo istinto”. Secondo quelli vicini a Lu, fu allora che il marchio si cristallizzò davvero. Ha ascoltato il suo istinto e non ha mai guardato indietro.

Lu ha mantenuto un livello di anonimato che renderebbe geloso Martin Margiela. Una prodezza notevole, considerando che è ancora la stilista di Pharrell e, nonostante la pandemia, di solito si nasconde in bella vista agli eventi tra tutti i musicisti, atleti, designer e stilisti più cool del mondo.

In senso orario da in alto a sinistra: Kendall Jenner in un design CPFM per Kanye West Gesù è re album; Pantaloni da motocross CPFM x Alpinestars; Una felpa $ AP Rocky in una felpa con cappuccio Yams Day CPFM; un’esclusiva bandana CPFM x Nike per amici e familiari; una maglietta una tantum venduta al mercato di Dover Street.

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *