[ad_1]

Mentre la pandemia di COVID-19 continua a diffondersi, le piattaforme di telemedicina stanno attirando ingenti investimenti: in Cina, la piattaforma Miaoshou Doctor, che fornisce servizi in un modello di assistenza sanitaria + farmaci + assicurazione attraverso un ospedale online, un’app, un sito di acquisto e distribuzione di farmaci e un’assicurazione sanitaria, ha catturato $ 84 milioni in un finanziamento di serie D., in una valutazione che supera $ 1 miliardo.

In Russia, BestDoctor, una piattaforma di assicurazione sanitaria privata che offre assistenza e consulenze mediche 24 ore su 24, 7 giorni su 7, raccomandazioni di cure preventive e supporto online da parte dei suoi medici, e che sta godendo di una forte crescita, ha anche appena raccolto $ 4,5 milioni.

E negli Stati Uniti, Gyant, una piattaforma sanitaria che lavora con ventiquattro ospedali e assicuratori sanitari per migliorare la comunicazione e l’impegno tra medici e pazienti attraverso l’uso dell’intelligenza artificiale, ha anche chiuso un round di finanziamento da $ 13,6 milioni.

La combinazione di informazioni sul paziente, algoritmi avanzati e piattaforme di interazione remota per la comunicazione con i medici si sta trasformando in una delle grandi opportunità del momento. Complessivamente, interazione paziente-medico è lontano da ciò che dovrebbe o potrebbe essere nella maggior ‘parte dei Paesi, e la pandemia ha reso questo evidente.

Coloro che hanno cercato di fornire un servizio migliore ai propri utenti attraverso l’uso della telemedicina durante un periodo di incertezza come il presente, hanno chiaramente avuto successo e, in generale, lo hanno fatto nel modo “tradizionale”: piattaforme di consultazione remota con persone reali dietro di loro. Il problema con l’aggiunta di algoritmi per ottimizzare il loro funzionamento è che, per il momento, pochi pazienti si sentono a proprio agio ricevere una consulenza medica da una macchina. Tuttavia, questo è sempre più visto come il futuroe lungi dal sostituire i medici, consentirà invece loro di concentrarsi su compiti di reale valore aggiunto per i pazienti.

Se aggiungiamo gestione delle informazioni mediche e risultati del test e rispondere alle emergenze, stiamo parlando di un’area di servizio estremamente importante, in cui c’è ancora molto da fare e per la quale la recente crisi ha dato un’importanza ancora maggiore. In breve tempo, dato il dinamismo dell’ecosistema, gran parte di ciò che abbiamo considerato normale nella fornitura di servizi sanitari cesserà di esserlo e lascerà il posto a un ambiente e abitudini completamente diversi. Qualcuno si vede andare in un’app come il primo passo per curare un problema medico e gestire l’interazione da lì? Altrimenti, potresti iniziare a pensarci.

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *