[ad_1]

L’iconico slogan di Avon – “Ding Dong, Avon’s Calling” – è diventato un tormentone degli anni ’60 che probabilmente evoca immagini di donne delle vendite perfettamente preparate (e piuttosto invadenti) che si presentano alla tua porta d’ingresso e ti incoraggiano ad acquistare le ultime trucco e cura della pelle.

Come azienda che esiste da anni, alcuni hanno la visione obsoleta di essere un modo per le mamme casalinghe di fare un po ‘di soldi in tasca. In effetti, Avon è diventata una delle aziende di bellezza di maggior successo al mondo, aiutando le donne a farsi strada verso un reddito migliore.

Fondata oltre 130 anni fa, è la seconda più grande impresa di vendita diretta al mondo, con oltre 6,4 milioni di rappresentanti. L’anno scorso hanno incassato vendite annuali per $ 5,57 miliardi in tutto il mondo. Vendono di tutto, dal trucco e alla cura della pelle profumo, moda e articoli per la casa. Mentre il fatto che Avon sia una società di marketing multi-livello scoraggia molte persone, migliaia di uomini e donne hanno iniziato a diventare rappresentanti dopo che la pandemia ha messo a repentaglio il loro lavoro stabile e le loro entrate.

Infatti, durante il blocco (tra la fine di marzo e l’inizio di giugno), il numero di nuovi rappresentanti di vendita Avon nel Regno Unito è stato il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nei primi sei mesi del 2020, le transazioni digitali dell’azienda sono state tre volte superiori rispetto alla prima metà del 2019.

Parlando della forte ascesa, Tracy Powers di Avon UK, ha dichiarato: “La maggior parte delle persone che si stanno unendo all’azienda in questo momento sono quelle che sono state colpite dalla pandemia globale e messo in licenza o sono preoccupati per il loro lavoro “.

Questo è esattamente il motivo per cui Sian Erith, 27 anni, di Attleborough, Norfolk, si è iscritto come rappresentante del colosso della bellezza. “Come lavoratore autonomo parrucchiere, Ero ansioso quando siamo entrati in una situazione di blocco, in quanto faccio affidamento sui miei guadagni da parrucchiere come principale fonte di reddito “, ha spiegato.” Ero preoccupata del fatto che io e il mio partner saremmo stati in grado di pagare il nostro mutuo e le bollette senza il mio reddito, anche se il mio il partner stava ottenendo l’80% della sua retribuzione sul furlough. Avevo dei risparmi che potevano aiutarci a risolverci, ma sapevo di aver bisogno di qualcosa in più.

Come è Sian lavoratore autonomo, non è stata sottoposta a un piano di ritiro, quindi è stata costretta a prendere in mano la situazione per assicurarsi che potesse permettersi di vivere. “Ho iniziato a ricercare quali opzioni erano disponibili per me. Questo è stato quando mi sono imbattuto in Avon e ho visto che c’era un’opportunità per diventare un rappresentante e guadagnare qualche soldo in più attraverso la bellezza. Mia madre era una rappresentante Avon quando ero giovane e ho adorato darle una mano con gli ordini e provare i prodotti. Quando mi sono imbattuto nella pubblicità online, ho capito che era la soluzione giusta per me, poiché amavo l’azienda e i prodotti. L’unica esperienza di vendita che ho avuto, che poteva essere simili, vendevo prodotti professionali per la cura dei capelli all’interno del salone. Un’azienda di bellezza era totalmente nuova per me “.

Sian ha contattato il rappresentante di sua madre che, come responsabile delle vendite, ha condiviso un modulo online con lei per completare e unirsi al suo team. “È importante conoscere il tuo responsabile delle vendite, sono lì per te quando incontri domande o qualcosa di nuovo, sono lì per aiutarti. Una volta avviata la mia attività, ho ordinato alcuni prodotti per conoscerli anche meglio e iniziare a promuoverli ai clienti attraverso il mio negozio online. Una volta impostato il tuo negozio online, puoi iniziare immediatamente a condividere e vendere “, ha spiegato.

Il capo della bellezza in erba ha iniziato a vendere i suoi cosmetici per chiudere la famiglia e gli amici attraverso il suo negozio online. Presto condividono anche con la famiglia e gli amici e la sua base di clienti cresce rapidamente. “Dato che la nazione era in una situazione di blocco e la gente la trovava difficile o era nervosa quando si recava nei negozi, la gente desiderava effettuare ordini di prodotti di bellezza o dei loro prodotti preferiti. Gel mani antibatterico erano anche popolari e più recentemente i nuovi lanciati rivestimenti per il viso“.

Nelle sue prime tre settimane di gestione della sua attività in blocco, Sian ha guadagnato oltre £ 600 – e ora, in media, porta a casa circa £ 200 ogni mese, che dice che è perfetta per contribuire a pagare le bollette domestiche e spendere in trattative per se stessa . “Ho determinati obiettivi per tenermi motivato e per continuare a trovare nuovi clienti. Ad esempio, la mia motivazione è un quadro di come mi piacerebbe che il mio giardino assomigliasse ai soldi che avrei potuto guadagnare facendo crescere la mia attività.

“Adesso sono tornato a lavorare nel salone e sto pianificando di gestire le attività di Avon per la mia carriera di parrucchiere a lungo termine. Posso lavorare la mia attività di bellezza in modo flessibile in modo che si adatti alla mia vita personale e al parrucchiere.”

[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.