Roma continua ad essere in balia delle maxi-risse tra giovani: analogamente a quanto già successo sul terrazzo del Pincio nel 2020, ieri sera in Piazza delle Gardenie, nel cuore del quartiere Centocelle, si è svolta l’ennesima maxi rissa tra adolescenti che ha creato scompiglio nella nota zona della Capitale. A segnalare l’accaduto è stato un gruppo di addetti alla sicurezza (la Hydra Servizi Fiduciari di Roma) che si trovava nei paraggi per prestare servizio di sicurezza nei locali adiacenti al punto dello scontro.

Sempre più numerose risultano essere le segnalazioni nei confronti di gruppi di giovanissimi e la questione sembra non riguardare unicamente le periferie delle grandi città ma comincia a manifestarsi anche nelle zone più centrali.

Women Of Change Italia – chiamata alle istituzioni: Azioni concrete per contenere l’ondata di violenza giovanile e le derive delle violenze di branco ai danni delle adolescenti

Il livello di emergenza è elevato, per tale ragione Women Of Change Italia, associazione impegnata nella difesa dei diritti delle donne e contro la violenza di genere per tutte le etá, rinnova l’ appello alle istituzioni, affinché monitorino il fenomeno crescente e adottino reali misure di contenimento o integrazione, ove il problema fosse di natura culturale. Varie le azioni messe in pista da Women Of Change in questi mesi e le campagne pubblicate su www.womenofchange.it

“In merito a questa vicenda e a casi simili diffusi in tutto il Paese, noi di Women Of Change Italia abbiamo diverse volte lanciato il segnale d’allarme. Come dimostrano i casi di Capodanno avvenuti in Piazza Duomo e a Roma, spesso infatti questa propensione alla violenza è sfociata in episodi di molestie sessuali da parte del Branco nei confronti di ragazze adolescenti o poco più. “- dichiara Anita Falcetta, fondatrice di Women Of Change Italia

Dall’inizio della pandemia, si sono moltiplicati gli episodi di violenza, in special modo da parte degli adolescenti, che dopo mesi chiusi in casa, si ritrovano a vivere quella “normalità” ormai strappata da tempo alla loro quotidianità, finendo troppo spesso a fare a botte con i coetanei.

Il tutto viene alimentato anche dal fenomeno dei social, come per quanto avvenuto sulla terrazza del Pincio nel 2020, dove numerosi ragazzi si sono picchiati in uno dei punti panoramici più famosi di Roma, dandosi appuntamento su TikTok.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.