[ad_1]

Artista e fondatrice della piattaforma di ricerca XING, Elizabeth Gabrielle Lee ha co-curato un festival cinematografico online esplorando il rapporto del suono e luogo

Senza nome. echi, spettri, sibili è un evento di proiezione online che si ispira all’idea del suono e al suo rapporto con il luogo, con particolare attenzione al Sud-est asiatico. È co-curato da Elizabeth Gabrielle Lee e Jade Barget per XING – una piattaforma di ricerca incentrata sulle pratiche artistiche del sud-est asiatico, sostenuta da Galleria AI, una galleria con sede a Londra che promuove i dialoghi est-ovest.

La capacità del luogo e dello spazio di contenere memoria e trauma è un discorso in corso all’interno della geografia culturale. Qui, Senza nome. echi, spettri, sibili “Presta attenzione” alla regione del sud est asiatico per esplorare e scavare l’eredità storica del territorio estraendo i suoi suoni spettrali; “Le proteste e le espressioni … lingue scoperte di Kristang; voci armate usate contro i soldati Viet Cong; canti di Bangkok in rivolta; risonare elementi di terre rare; sibili tirati nel linguaggio; una canzone funebre dedicata all’aldilà. “

Una delle opere in primo piano, avente visti serpente, si ispira all’incontro dell’artista con un serpente mentre cammina nelle zone rurali di Pittsburgh. “Ecco come capisco cosa è successo”, spiega Sriwhana Spong. “Un momento di indistinzione in cui, come creatura ad un’altra, rispondo nella mia creatività e poi la lingua si riafferma, e con essa la distinzione. E poi ci sono “io” e “serpente”, e poi ho paura. Penso di aver viaggiato nel tempo in un modo – mi sono precipitato fuori prima della lingua, e poi sono stato ripreso indietro. “

A livello sensoriale, questo è ciò che il suo film avente visti serpente riesce a trasmettere. Intersecando tra immagini oniriche, ultraterrene e molto sature, sovrapposte l’una sull’altra contro un paesaggio sonoro di canto degli uccelli, acqua corrente e il ronzio delle cicale, che iniziano a diventare più minacciose e minacciose. Passa poi a un’intervista con il curatore di anfibi e rettili al Carnegie Museum of Natural History, e siamo invitati a ispezionare una serie di creature imbottigliate e conservate in barattoli di vetro, e siamo ancora una volta leggermente allontanati dal naturale mondo e la nostra innata “creatività”.

Sung Tieu‘S TV audio si preoccupa delle infrastrutture di controllo e psicoacustica (le risposte psicologiche al suono) e presenta un rumore acuto ricreato in un’indagine sulle affermazioni di una “arma sonora” sviluppata da Cuba e utilizzata contro diplomatici statunitensi e con implicazioni neurologiche conosciute come “Sindrome dell’Avana” ”. “Il suono della sindrome dell’Avana ha un’essenza fantasiosa: invisibile, la sua esistenza e il suo effetto psicologico sono solo speculativi”, scrive il co-curatore Jade Barget. “Nel TV audio, è ricoperto da un messaggio crittografato scritto e parlato dall’artista, presentato su filmati ripresi sul delta del Mekong, in Vietnam, dove l’arma psicologica “Ghost Tape No.10” è stata trasmessa dagli americani durante la guerra del Vietnam “.

Questa operazione militare, nota anche come “Anima errante”, fu utilizzata dagli Stati Uniti durante la guerra del Vietnam e sfruttò la convinzione vietnamita che se fossi stato ucciso lontano da casa senza i riti di sepoltura adeguati, il tuo spirito sarebbe condannato a vagare per la terra per eternità. Le registrazioni di attori vietnamiti che supplicano le truppe vietnamite di deporre le armi e tornare a casa, per paura di diventare povere anime erranti, sono state riprodotte su altoparlanti nelle giungle e proiettate da elicotteri e aerei con la speranza di rovinare il Viet Cong. “TV audio crolla due conflitti: la guerra del Vietnam e la guerra fredda “, spiega Barget. “Evidenziando la presenza degli Stati Uniti in entrambi i conflitti, la sintesi di Sung Tieu provoca una riflessione sul concetto di vittima e colpevole.”

Fino al 27 luglio, Senza nome. echi, spettri, sibili presenta anche immagini in movimento, soniche e pratiche di scrittura di artisti DIVISI62, Russell Morton, Pathompon Mont Tesprateepe studioso Benjamin Tausig.

Per selezionare i film disponibili o per ulteriori informazioni su registi e film, fare clic su Qui



[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.