[ad_1]

Ci siamo svegliati con l’uragano Isaias questa mattina. Durante la notte, la nona tempesta, in genere prevista per ottobre, si è rafforzata per diventare il secondo uragano della stagione atlantica. È probabile che interesserà gli Stati Uniti continentali nei prossimi giorni. Ecco le ultime informazioni sulla tempesta mentre si rivolge agli Stati Uniti e alcuni importanti modi per prepararsi durante la pandemia di COVID-19.

Ho scritto all’inizio della settimana che dovevamo tenere d’occhio la possibilità che questa tempesta tropicale si rafforzasse in un uragano. La saggezza convenzionale (e la meteorologia) avrebbero suggerito un terreno elevato in Hispaniola e il taglio del vento avrebbe soppresso l’intensificazione. Tuttavia, la tempesta ha trovato il modo di prosperare. Il Il National Hurricane Center ha scritto venerdì mattina, “Si prevede un rafforzamento durante il giorno successivo mentre l’uragano rimane sulle acque molto calde vicino alle Bahamas con un taglio verticale ragionevolmente basso.” penso il tweet di Eric Blake, esperto dell’uragano venerdì mattina presto lo riassume. Il meteorologo del National Hurricane Center ha dichiarato: “Questo lavoro non è privo di sorprese. Il sistema lotta per una settimana sull’acqua, colpisce le montagne e diventa un uragano”. Ciao Eric, è il 2020.

Dopo essersi trasferito attraverso le Bahamas, una regione che si sta ancora riprendendo dall’uragano Dorian, Isaias dovrebbe avvicinarsi molto alla costa orientale della Florida. I residenti dalla Florida nella regione dell’Atlantico centrale dovrebbero monitorare attentamente la tempesta, data la seguente dichiarazione dei meteorologi del National Hurricane Center, “Va notato che, data questa ampia diffusione, la previsione estesa potrebbe essere soggetta a grandi cambiamenti di velocità / tempismo se uno dei quelle soluzioni diventano più probabili “. A partire da venerdì mattina, i venti massimi sostenuti sono stati 80 mph.

Ciò che mi ha preoccupato tutto l’anno è il prospettiva di una stagione frenetica di uragani sovrapposta a un US devastato dalla pandemia. Sta succedendo, e siamo ancora a più di un mese dal picco climatologico della stagione e potremmo vedere la decima tempesta nominata questo fine settimana. Anche mentre scrivo questo pezzo, il centro degli uragani sta monitorando due aree aggiuntive che potrebbero svilupparsi nei prossimi giorni.

Il grafico seguente mostra la sequenza temporale in cui tempeste tropicali o venti maggiori potrebbero avere impatto su parti delle coste meridionali ed orientali, rispettivamente. Per ora, sembra che il totale delle maggiori precipitazioni rimarrà al largo della Florida, ma potrebbe essere più significativo nelle Carolinas se vi è un atterraggio lì. Tuttavia, i residenti dovrebbero continuare a monitorare l’evoluzione di questa tempesta e i suoi potenziali impatti piuttosto che concentrarsi troppo sulla categoria. Sbalzi di tempesta, venti, tornado e inondazioni sono in genere sempre una minaccia da tempeste come questa.

Sfortunatamente, il livello meridionale degli Stati Uniti è una delle regioni soffocate dall’ondata di coronavirus in questo momento (sotto). Esorto le persone lungo le coste sud-orientali e medioatlantiche a rivedere ora i loro piani di preparazione agli uragani, ma aggiungo anche queste considerazioni al mix:

-Hai maschere per il viso, sapone e disinfettante per le mani nei tuoi kit?

-Hai disinfettante o salviette se devi evacuare in un rifugio?

-Sai quali rifugi sono aperti date le condizioni del Coronavirus?

-Hai considerato quali contee sono hotspot COVID-19 se è richiesta l’evacuazione?

Per maggiori informazioni visita Ready.gov e indossa le tue maschere.



[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *