[ad_1]

Con le misure di blocco Covid-19 in tutto il paese che iniziano a diminuire, sempre più dei nostri servizi di bellezza preferiti stanno riaprendo, il che significa che puoi finalmente sbarazzarti di quelle orribili doppie punte e delle radici cresciute al parrucchieri, prenotare per un necessario manicure e pedicure e fatti un massaggio per allentare quelle spalle strette dopo essere stato curvo su un laptop per mesi. Ma fino ad oggi c’era una cosa che era rimasta saldamente fuori dal tavolo: i trattamenti di bellezza per il viso.

Fortunatamente, tutto sta per cambiare, con il governo che ha annunciato stamattina che i servizi di bellezza possono finalmente riprendere completamente da sabato 1 agosto. Sì, ciò significa che ora puoi convincere qualcuno ad affrontare quelli invasi sopracciglia, poco brillante ciglia e fastidioso pelle di blocco.

La mossa non può arrivare abbastanza presto: i professionisti della bellezza in tutto il paese lo chiedono da quando la prima ondata di misure di allentamento del blocco è stata annunciata il 4 luglio, con i parrucchieri e i barbieri che hanno ottenuto il via libera per primo. Molti si sono affrettati a sottolineare l’apparente sessismo implicito nel fatto che mentre le donne non potevano andare a farsi le sopracciglia intrecciate, gli uomini erano in grado di entrare nel loro barbiere locale per farsi tagliare la barba.

“Molti ci liquidano come banali ma il [beauty] l’industria impiega 600.000 persone, principalmente donne, che hanno bisogno di mettere il cibo sul tavolo e pagare le bollette “, afferma il premiato giornalista di bellezza Dr Ateh Jewel. “Il consiglio del governo secondo me è stato confuso e misogino. La sicurezza viene prima di tutto, ma non ha senso che tu ti possa tagliare la barba e avere una pinta ma non i servizi di bellezza? ”

In vista dell’annuncio, diverse personalità di spicco del settore hanno deciso di prendere in mano la situazione, tra cui Sharmadean Reid, fondatore dell’innovativa app di prenotazione di bellezza Stack di bellezza, che aveva organizzato una protesta pacifica a Londra questo fine settimana nell’ambito della sua campagna #BringBeautyBack, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul sostegno al settore della bellezza ancora aperto.

Sharmadean Reid

Getty Images

Sentendo le notizie prima di oggi, ha condiviso una dichiarazione emotiva sul suo account Instagram: “LO ABBIAMO FATTO !! Grazie a TUTTI coloro che hanno partecipato e supportato la nostra campagna #bringbeautyback! Ognuno di noi è stato determinante nel far sentire la nostra voce. Ora torniamo al lavoro. “

Diverse altre importanti organizzazioni del settore, tra cui il British Beauty Council, NHBF e la UK Spa Association, hanno anche fornito il loro sostegno al grido di recupero per riportare la bellezza al lavoro, con Lesley Blair, presidente del BABTAC (British Association of Beauty Therapy & Cosmetology) , commentando:

“Infine, ci è stato dato il via libera che tutti stavano aspettando così disperatamente. Sappiamo che questo annuncio non è arrivato troppo presto per molti, e siamo incredibilmente grati che ciò significhi che tutti i nostri membri potrebbero ora tornare al lavoro e tornare a offrire un menu completo di trattamenti. Il governo ha ascoltato le innumerevoli chiamate per consentire al nostro settore di dimostrare che sono sicure, responsabili e professionali. Ora spetta molto a noi dimostrare che lo siamo e sappiamo che i nostri membri si assicureranno che seguano tutti i protocolli stabiliti nelle linee guida del governo “.

[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.