[ad_1]

Una delle convinzioni di lunga data sulla tecnologia di consumo cinese è che l’hardware è inferiore e di solito una copia di un design o prodotto consolidato. Questo è per lo più falso oggi, poiché i marchi e gli OEM tecnologici cinesi affermati (produttori di apparecchiature originali) non solo sono maturati al punto che i loro prodotti sono altrettanto buoni, se non migliori, rispetto alle controparti giapponesi, sudcoreane o europee, ma sono leader ormai dominanti in alcuni settori, come droni, gimbal e videocamere a 360 °.

Anche nel campo degli smartphone altamente competitivi, posso affermare che oltre il 90% della recente innovazione hardware mobile proviene da marchi cinesi e che i migliori di Huawei, Oppo, Vivo e Xiaomi sono altrettanto ben progettati e premium costruito come il migliore da Apple o Samsung.

Tuttavia, nello spazio dell’audio wireless, la maturazione e l’innovazione sono ancora in via di sviluppo e alcune vecchie abitudini sono dure a morire. Sto parlando della recente inondazione di auricolari TWS (vero wireless stereo) di marchi cinesi, che presentano tutti un design familiare che non può essere chiamato altro che “AirPod-esque”.

Quando Apple ha introdotto gli auricolari TWS AirPods nel 2016, lo sono stati ampiamente deriso dai consumatori e dai media tecnologici per avere lunghi steli che sporgevano dalle orecchie di chi li indossava. Apple ha avuto l’ultima risata, tuttavia, poiché gli AirPod sono ora onnipresenti, qualcosa di simile a status symbol tra i millennial e ha ispirato dozzine di cloni.

È comprensibile il motivo per cui altri seguiranno questo progetto: quei lunghi steli, per quanto sgradevoli, hanno portato diversi benefici rispetto al lotto iniziale di auricolari TWS come il Bragi Dash—Hanno una migliore connettività Bluetooth; migliore posizionamento del microfono per le chiamate vocali; e più spazio per memorizzare driver audio complessi e più grandi che pompano onde sonore nel condotto uditivo.

Ho testato personalmente non meno di sette o otto auricolari TWS di marchi cinesi negli ultimi sei mesi, e questi sono i migliori quattro per vari motivi.

Allontaniamoci dall’avvertenza: ancora oggi non mi piace l’aspetto originale di AirPods; Trovo i gambi lunghi troppo sgradevoli, specialmente nel colore bianco di Apple (renderli neri li mimetizzerebbe molto meglio secondo me). Mentre alcuni dei seguenti auricolari sono disponibili in diversi colori, le mie unità di recensione sono diventate bianche. Quindi, per impostazione predefinita, non sono un fan dei look. Anche qualcosa di semplice come un rivestimento nero migliorerebbe drasticamente l’aspetto secondo me. Queste sono solo le mie preferenze personali: alcune persone si sono affezionate al look di AirPod.

Honor MagicBuds, $ 110

Cosa c’è di buono nel design? Queste gemme del marchio secondario Huawei Honor sono dotate di punte in silicone rimovibili / sostituibili che gli consentono di adattarsi più comodamente a diverse dimensioni dell’orecchio. Gli AirPod originali e alcune altre gemme in questo elenco hanno un suggerimento unico che non è l’ideale. La punta in silicone fornisce anche una guarnizione attorno al condotto uditivo per bloccare ulteriormente il rumore esterno. Questa coppia mi dà la misura più comoda di tutto il resto in questa lista.

Cosa c’è di male nel design? Gli steli sono relativamente lunghi e l’aderenza li spinge ulteriormente fuori dal mio viso in orizzontale. Di tutti i germogli qui, questi sono più evidenti quando indossati. La custodia di ricarica è anche più grande delle altre. Non esiste inoltre una classificazione ufficiale di resistenza all’acqua come il sudore o la pioggia.

Qualità audio e cancellazione del rumore (se presente): Davvero buono tutto intorno. Il driver da 10 mm al suo interno emette audio con ricchi dettagli che non sono affogati nei bassi.

Le gemme di Honor hanno anche la migliore cancellazione del rumore del gruppo in questa lista. Utilizza più microfoni sulle gemme insieme a un algoritmo AI per eliminare il rumore ambientale. Gli stessi puntali in silicone bloccano anche più rumore degli altri anche senza cancellazione attiva del rumore.

Controlli gestuali: I controlli differiscono dalla maggior parte degli auricolari sul mercato, in quanto richiede un doppio tocco per mettere in pausa la musica e un triplo tocco per passare al brano successivo. La cancellazione del rumore viene eseguita premendo a lungo. Questi controlli possono essere personalizzati tramite l’app Honor.

Tuttavia, non esiste alcuna opzione per attivare l’assistente digitale e nessun modo per regolare il volume

Durata della batteria: 3,5 ore con una singola carica senza cancellazione attiva del rumore, 3 ore con cancellazione del rumore attiva. Il caso aggiunge altri quattro addebiti.

Vivo TWS Neo, $ 80

Cosa c’è di buono nel design? Il Vivo TWS Neo ha gli steli più corti di tutte e quattro le gemme in questa lista e ha anche la custodia di ricarica più piccola, rendendo il design più compatto. Anche se la mia unità è in bianco, c’è un colore blu intenso più lucido. Il grado di protezione IP54 significa che questi possono essere utilizzati sotto la pioggia senza preoccupazioni.

Cosa c’è di male nel design? Le gemme monodimensionali senza punte in silicone non si adattano perfettamente a tutti. Per me, gli auricolari sono allentati all’interno del mio orecchio.

Qualità audio e cancellazione del rumore (se presente): I boccioli di Vivo sono i primi a utilizzare la più recente tecnologia Bluetooth 5.2, quindi ha la connessione più forte di tutti i boccioli qui. Anche all’aperto, dove la connettività wireless tende a soffrire a causa della mancanza di pareti per far rimbalzare i segnali, l’audio salta molto meno spesso rispetto ad altre gemme.

La qualità audio è soddisfacente, con un’enfasi sui bassi. L’hip hop suona bene su questi boccioli, ma la musica pop lo è meno a causa degli alti più deboli. Sfortunatamente, non esiste alcuna cancellazione attiva del rumore. Nelle rumorose strade di Hong Kong, questi boccioli non faranno molto per eliminare la distrazione.

Controlli gestuali: Questa è una delle rare gemme per offrire i controlli del volume: un colpo su e giù su entrambi gli steli regolerà i livelli di uscita audio. Tocca due volte sul pannello a sfioramento per riprodurre o mettere in pausa la musica. C’è un’altra funzionalità intelligente: quando togli i germogli, la musica si interrompe automaticamente. Tuttavia, non puoi saltare le tracce, il che è strano.

Durata della batteria: 4,5 ore con una singola carica. Il caso aggiunge altri cinque addebiti.

Xiaomi Auricolari 2 Basic, $ 45

Cosa c’è di buono nel design? La custodia di Xiaomi si apre come una scatola di anelli di fidanzamento, mostrando i boccioli per intero e rendendoli più facili da estrarre e rimettere. Le gemme sono anche molto leggere, con il più grande driver da 14,2 mm di tutte le gemme elencate qui e la durata della batteria più lunga con una singola carica per l’avvio. I doppi microfoni significano che sono perfetti per le telefonate, poiché l’altra parte può sentirmi più chiaramente.

Cosa c’è di male nel design? Gli steli sono molto spessi. Il case non ha un pulsante fisico per la sincronizzazione con i dispositivi, quindi devi fare affidamento sui bud per farlo automaticamente. Inoltre, nessuna punta in silicone, quindi è un altro tipo di taglia unica.

Qualità audio e cancellazione del rumore (se presente): Le dimensioni maggiori ospitano driver più grandi e questi auricolari offrono il massimo del calcio. Anche i medi sono chiari, anche se gli alti non sembrano così nitidi come quelli di Honor o Vivo. Considerando il prezzo, la qualità del suono è davvero buona.

Controlli gestuali: Questo è l’unico auricolare che mi consente di attivare gli assistenti digitali con un gesto. Altrimenti, i controlli di base come rispondere alle chiamate o saltare le tracce funzionano normalmente. Tuttavia, non è possibile regolare il volume.

Durata della batteria: 5 ore con una singola carica. Il caso aggiunge altri quattro addebiti.

Realme Buds Air, $ 53

Cosa c’è di buono nel design: Anche se è anche un taglia unica, questi si adattano meglio al mio orecchio rispetto agli auricolari con punta non in silicone. L’intero case è davvero leggero.

Cosa c’è di male nel design: Di tutti gli auricolari, questi seguono gli AirPod gen-one di Apple il più vicino. Honor’s, Xiaomi e Vivo hanno almeno aggiunto fioriture per chiamare il proprio, questo piatto sembra AirPods.

Qualità audio e cancellazione del rumore (se presente): Il driver da 12 mm offre bassi potenti e un tono caldo, ma la musica con molti livelli e strumenti tende a sembrare un po ‘allagata. Nel complesso, la qualità è ancora buona, soprattutto tenendo conto del prezzo.

Controlli gestuali: Una pressione prolungata attiva l’assistente vocale digitale e tocca due volte la pausa o la riproduzione della musica. Non c’è modo di saltare le tracce o regolare il volume.

Durata della batteria: 3 ore con una singola carica. Il caso aggiunge altri quattro addebiti.

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *