[ad_1]

GQ: First Cow è basato sul romanzo di Jonathan Raymond L’emivita, che è un libro epico e tentacolare, ma non contiene mucche. In che modo tu e Jonathan avete inventato quello che sarebbe diventato il personaggio centrale?

La mucca era una specie di chiave che sbloccava il tutto. Il romanzo dura quattro decenni, c’è un viaggio in Cina, King Lu è in realtà due personaggi diversi nel romanzo. Per un decennio, ho detto: “Oh, non dare L’emivita a chiunque altro, ma non ho idea di come potrei mai fare quel film “. La rivelazione della mucca è stata la cosa che ha aperto le porte alla capacità di mantenere tutti i temi e i personaggi del romanzo, e di poterlo fare in questo passare del tempo che funziona per il mio cinema.

Ne avevamo fatto un brainstorming e penso che abbia funzionato all’indietro. Abbiamo avuto questa idea di questa scena di inseguimento, ma in realtà non avevamo la cosa da cui stavano scappando. E poi, un giorno, John ebbe questa idea sulla mucca. È stato invertito progettato.

Hai trascorso 12 anni tra il tuo debutto, Fiume d’erbae la tua prossima funzione, Vecchia gioia. So che hai realizzato alcuni cortometraggi, ma come sono stati quei 12 anni? Cosa ti stava succedendo?

Ciò che non stava accadendo era realizzare un film. Il cinema indipendente o qualsiasi tipo di filmato non era in alcun modo aperto e generoso con le donne. Era davvero come battere la testa contro un muro di mattoni. Le persone che in qualche modo sono riuscite a fare un colpo di fortuna per realizzare un primo film — cercare di realizzare un secondo film è sembrata davvero un’impresa impossibile.

Ho trascorso un decennio a cercare di realizzare un altro film e poi ho rinunciato al cinema e sono tornato a Super 8 e ho provato a fare meno approcci narrativi al cinema, anche se non ho un cervello per questo.

In quel periodo ho iniziato a insegnare e pensavo solo che avrei insegnato e girato film per gratificazione personale o altro. E poi ho risparmiato abbastanza soldi per sparare Vecchia gioia—Ho fatto una stagione di un reality show e sono stato in grado di acquistare un’auto usata per uscire a ovest.

Qual è stato il reality show a cui hai lavorato?

[America’s Next] Top Model. Richard Glatzer, il regista, ha lavorato ai reality show sin dal primo reality show — Non so come si chiama, verrà da me. Richard mi ha procurato il lavoro e sono andato a Los Angeles e, mentre ci stavo lavorando, stavo lavorando alla sceneggiatura Vecchia gioia allo stesso tempo.

Wow. Deve essere stato un intenso cambio mentale ogni giorno. In un New York Times profilo di te nel 2016, eri sincero sulla realtà della realizzazione di film a basso budget, dicendo: “Significa anche che non vengo pagato, e ho circa 50 anni”. Che aspetto aveva la situazione finanziaria prima che arrivassi? First Cow? Sei in grado di condividere quanto costa un costo?

Oh, no, non posso dire molto. Era un film a basso budget, ovviamente, ma più grande per me. Tuttavia, come ha detto il mio collega di cinema, gli ho chiesto quanto stava ottenendo per il suo film e lui ha detto: “Oh, è davvero a basso budget. Voglio dire, molto più di tu. “[[Ride]

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *