[ad_1]

Come una data molto strana nei miei 30 anni si applica ancora al modo in cui faccio affari oggi.

10 luglio 2020

4 minuti di lettura

Opinioni espresse da Imprenditore i collaboratori sono i loro.


All’età di 30 anni, single, frequentando e vivendo a Palm Beach, ho avuto delle esperienze piuttosto folli. Il clou della bobina comprende un CEO di 40 anni che mi dice che sua madre avrebbe dovuto venire con noi al nostro primo appuntamento e un magnate più-di-sensi che ha noleggiato uno yacht privato e uno chef a cinque stelle per facilitare un convo di rottura. Ma quelle sono storie per un’altra volta, perché si tratta della notte più folle di tutte.

Ecco cosa è successo: una notte, quando ero in un luogo di ritrovo locale, mi sono divertito di più per le persone che guardavano (i bambini del fondo fiduciario mescolarsi con i visitatori) di ogni altra cosa, mi è capitato di chattare con qualcuno che visitava la città. Sembrava abbastanza carino, con un grande accento, un sorriso affascinante e una conversazione interessante. Mi ha chiesto di cenare più tardi quella settimana, e ho accettato.

Ci siamo incontrati in un ristorante messicano locale. Il cibo era buono, la conversazione era divertente e leggera, e così quando mi chiese se ero pronto per prendere un cocktail in uno dei miei locali preferiti nelle vicinanze, accettai.

Quando ci siamo incontrati c’è quando le cose si sono fatte strane. Sorseggiando un mojito speziato, ancora uno dei miei cocktail preferiti nonostante questa sera, ha iniziato a parlare dei “nostri piani futuri”. Potrei visitarlo in – questa persona con cui avevo trascorso circa 90 minuti finora. Non ero pronto per quello.

Risposi: “È molto bello, ma vediamo come va stanotte prima di precipitarci nei piani di viaggio”. Ma questo non lo ha scoraggiato. In effetti, è venuto più forte. Mi ha suggerito di viaggiare con lui a casa sua a Creta. Man mano che mi sentivo più a disagio, si fece ancora più forte con “Possiamo trasferirci a Creta e lì avrai i miei bambini”.

Indica l’uscita.

Mormorai rapidamente che avevo bisogno di prendere qualcosa dal bar, lo scagliai e chiesi al barista di accompagnarmi in macchina perché ero giustamente impazzito dall’aggressione di questo ragazzo. Fu allora che iniziò a inseguirmi per strada, bussando alla mia finestra e correndo dietro la mia macchina in movimento, seguito da un sacco di messaggi vocali lasciati da folli confessioni d’amore dopo che me ne fossi andato.

Uhm, no grazie. Era bizzarro, invadente e troppo. Si dice che sia stato arrestato una settimana dopo per aver preso a pugni un buttafuori. Non sorpreso.

Relazionato: Cambia questo sul tuo marketing e cambia tutto

No, non l’ho mai più visto, ma ho visto molte aziende commettere errori simili nel loro marketing. Potrebbero non inseguire le loro date con le promesse di vivere in terre straniere, ma provano a vendere a ciao, senza offrire prima valore o costruire fiducia.

Per fortuna, c’è un modo migliore. Puoi attirare rapidamente la tua prospettiva perfetta e farli inseguire invece che viceversa. Inizia prima con un valore, poi chiedi di opt-in e poi la vendita. O, per dirla in altro modo, esci per un minuto prima di chiederle di andare in vacanza con te.

Ad esempio, la mia azienda sta organizzando una conferenza di tre giorni virtuale su come lanciare il tuo primo corso e ridimensionarlo a sei e sette cifre, ma non lo sono direttamente al i saldi pagina. Invece, sto organizzando seminari gratuiti su come siamo passati da 100 partecipanti al webinar a 1,7 milioni di entrate da un corso.

Relazionato: Come sbarcare il tuo sogno 100 clienti per $ 5 di spesa pubblicitaria al giorno

Dare valore prima di chiedere loro di darmi il loro tempo e denaro. Questa è la chiave. Stai chiedendo la vendita troppo presto Prova ad aggiungere più valore in primo luogo per moltiplicare il numero di sì che ottieni. Mojito piccante opzionale.

[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.