[ad_1]

LINEA SUPERIORE

Il Pentagono alla fine del 2019 ha ricevuto un elenco di accuse infondate contro il tenente colonnello Alex Vindman del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca in un apparente tentativo di abbandonare la sua promozione programmata per il colonnello quest’anno, secondo un NBC News report, un’altra insistenza dell’amministrazione Trump che insegue le persone coinvolte nelle udienze di impeachment del presidente.

ASPETTI PRINCIPALI

Vindman, che in precedenza era il massimo esperto ucraino del Consiglio di sicurezza nazionale, ha testimoniato al Congresso nell’autunno 2019, confermando che Trump ha tentato di fare pressione sul presidente ucraino Volodymyr Zelensky per indagare sull’ex vicepresidente Joe Biden.

Poco dopo l’assoluzione di Trump all’inizio di febbraio, Vindman è stato licenziato dalla sua posizione nel Consiglio di sicurezza nazionale e, a giugno, il Washington Post ha riferito che ci sono stati rumori all’interno della Casa Bianca che l’amministrazione avrebbe bloccato la sua promozione prevista quest’anno.

Secondo Rapporto della NBC, citando una persona che ha visto i documenti e altri due che sono stati informati, la Casa Bianca ha anche inviato un elenco di accuse alla fine del 2019 al Pentagono sostenendo che Vindman ha creato un ambiente di lavoro ostile, ma un’indagine del Dipartimento della Difesa non ha potuto confermare le accuse.

Una di queste accuse è stata che Vindman ha attaccato verbalmente un collega, ma secondo il rapporto, l’indagine ha rivelato che si trattava di un semplice argomento che non influiva sul loro rapporto di lavoro in corso.

Sen. Tammy Duckworth (D-Ill.) Su 2 luglio ha detto che avrebbe bloccato la conferma del Senato di 1.123 promozioni militari senior fino a quando il segretario alla Difesa Mark Esper ha confermato che la promozione di Vindman non sarebbe stata bloccata, ma alla fine Vindman si è ritirato dall’esercito 8 luglio, con il suo avvocato che afferma che il veterano ha vissuto una “campagna di bullismo, intimidazione e ritorsione”.

Vindman è un veterano della guerra in Iraq decorato a cui è stato assegnato il Cuore Viola per gli infortuni derivanti da un’esplosione di una bomba su strada nel 2005 e che è entrato a far parte del Consiglio di sicurezza nazionale nel 2018.

Forbes ha contattato la Casa Bianca per un commento.

Sfondo chiave

Vindman è tra i numerosi funzionari che potrebbero essere stati oggetto di ritorsioni per azioni che la Casa Bianca considera sleali o diffidenti. Negli ultimi mesi, Trump ha rimosso un numero senza precedenti di ispettori generali, tra cui Michael Atkinson della comunità dell’intelligence, il cui inoltro di una denuncia di informatore al Congresso ha scatenato l’inchiesta sull’impeachment di Trump.

Tangente

L’ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton ha confermato nel suo recente libro sull’aiuto alla fonte di Trump all’Ucraina a meno che non indagasse su Biden, ma ha anche affermato che Trump ha supplicato il presidente cinese Xi Jinping di aiutare la sua offerta di rielezione del 2020, rilevando la vasta economia del paese.

Copertura completa e aggiornamenti in tempo reale sul Coronavirus

[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.