[ad_1]

L’aula di tribunale virtuale è stata infine chiusa dopo che una manciata di persone si è rifiutata di lasciare la chiamata, il che significa che il cantante rimarrà un conservatore per il futuro prevedibile

Nel gennaio 2008, Britney Spears‘al padre è stato dato il controllo completo delle risorse della cantante dopo essere stata ricoverata in ospedale psichiatrico per cinque giorni. Nonostante la conservazione prevista per il 2009, è ancora in corso oggi, con molti fan che lo criticano come un abuso di potere e violazione dei diritti umani.

Questa settimana, la Spears avrebbe dovuto tenere un incontro trimestrale con un giudice per discutere della conservazione, a causa di Zoom. Invece di andare come previsto, la chiamata è stata interrotta da una manciata di persone, portando il giudice a rimandare l’udienza, mantenendo Spears come conservatore per il prossimo futuro.

Come riportato da TMZ, le persone non coinvolte nell’audizione si sono rifiutate di interrompere la chiamata, quindi si sono riunite nuovamente dopo che il giudice ha chiuso per la prima volta il tribunale virtuale. Dopo due ore, il giudice ha ammesso e annullato completamente la riunione.

Al momento non si sa chi fossero le persone o cosa facessero o dicessero durante la chiamata, ma sono sorte speculazioni sul fatto che siano stati gli attivisti di #FreeBritney. L’hashtag si riferisce a un movimento di lunga data organizzato da fan che, secondo Rolling Stone, sono “collettivamente preoccupati per lo stato della sua lunga conservazione”.

Gli attivisti #FreeBritney si sono presentati al tribunale IRL (dove stava apparendo tramite Zoom) per protestare contro il conservatorio della cantante. Circa 50 fan si sono radunati nel centro di Los Angeles, con in mano cartelli che dicevano: “Ci vediamo, ci vediamo. Britney “e la cronologia dettagliata del conservatorio del cantante.

Ieri (23 luglio), il fratello di Spears, Bryan Spears, ha parlato della conservazione della superstar in una rara intervista per Come NON visto su Podcast TV. “È in questa cosa da un po ‘di tempo ormai”, ha detto Bryan. “Ovviamente ce n’era bisogno all’inizio. Ora hanno apportato alcune modifiche e tutto ciò che possiamo fare è sperare per il meglio. “

Bryan ha affermato che alcuni fan credono che Spears sia “trattenuto in qualche modo contro la sua volontà”, ma ha affermato che il conservatorio è stato “una grande cosa” per la loro famiglia. “In un certo senso ci siamo riuniti e non tutti erano d’accordo; ognuno aveva la propria opinione, ma alla fine penso che abbiamo fatto la scelta giusta. “

Ha elogiato suo padre Jamie, che aveva il controllo degli affari personali di Spears – comprese le sue finanze, la sua salute mentale e la sua carriera musicale – fino a settembre 2019, come “fatto il meglio che poteva, data la situazione in cui era stato messo”. Ha aggiunto: “Una persona potrebbe essere sul palco e farlo, ma è un sacrificio da parte di tutti. Tutti stanno inserendo, in una certa misura, un po ‘per far andare avanti tutto. “

Tuttavia, Bryan ha ammesso che Spears ha “sempre voluto uscire da” il conservatorio, spiegando che “è molto frustrante avere”. Ha anche suggerito che il cantante avrebbe lottato senza il conservatorio. “Diciamo che si lascia andare e lei è da sola – le attività quotidiane (saranno) una grande sfida. Come guidare. È la peggior autista al mondo. Benedici il cuore, non è davvero una buona autista e non ha dovuto farlo. “

Il movimento #FreeBritney sta guadagnando terreno nelle ultime settimane, con a petizione per ottenere a Spears il diritto al proprio avvocato accumulando oltre 230.000 firme. I fan sono preoccupati per la libertà e il benessere di Spears, in quanto sotto la tutela, i tutori della cantante sono in grado di limitare i suoi visitatori e comunicare con i medici circa il suo trattamento.

Nel marzo 2019, l’avvocato di Spears, Andrew Wallet, ha rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di correlatore, dichiarando all’epoca: “Un danno sostanziale, un danno irreparabile e un pericolo immediato si tradurranno nel conservato e nella sua tenuta se il soccorso richiesto non è concesso “.

Gli affari personali di Spears sono ora controllati dal “responsabile delle cure” dell’artista, Jodi Montgomery, che rimarrà come suo tutore fino a quando il conservatorio non sarà esteso ad agosto.



[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *