[ad_1]

Dopo HPE e Hewlett-Packard, gli ultimi 30 anni sono stati un’avventura gratificante nel mostrare esempi di come le cose dovrebbero essere fatte nel mondo degli affari e alcune cose che dovrebbero essere evitate. Quello che mi piace è che l’azienda ha assunto rischi significativi per far avanzare la palla e trasformarla in grandi modi. I detrattori si concentreranno sugli errori della società, ma penso che questa sia immaturità in quanto non esiste un’azienda in attività da 50 anni che non abbia avuto passi falsi.

Oggi è difficile trovarsi nell’infrastruttura del datacenter senza un software e un servizio di servizi per fondere margini migliori e ricevere migliori valutazioni di Wall Street. Negli ultimi tre anni, questo è esattamente il percorso intrapreso da HPE, che consiste nel invertire il modello di vendita dell’infrastruttura per offrire soluzioni (hardware + software) in base al consumo. Gli annunci dell’azienda al suo recente HPE Discover hanno rafforzato il fatto che l’azienda è in movimento, sviluppando rapidamente software e capacità di consumo che credo forniscano molto valore aziendale.

Penso che altri analisti e stampa abbiano trattato abbastanza bene gli annunci, ma volevo fare un giro degli annunci.

  • HPE Ezmeral– Questo nuovo portafoglio software riunisce i mondi HPE, una volta disparati, di automazione IT, gestione dei container, operazioni, data fabric, sicurezza e controllo dei costi del cloud. A proposito, HPE ha annunciato che offrirà la gestione dei container Ezmeral e le operazioni ML saranno fornite come servizio tramite HPE GreenLake.
  • Servizi cloud HPE GreenLake– Questi annunci rappresentano una crescita dei servizi basati sul consumo di GreenLake principalmente per il cloud. HPE mette in evidenza i servizi cloud per container, ML ops, DP, network as a service e Aruba edge services platform as a service.

Nessuno di questi annunci dovrebbe essere una sorpresa in quanto “edge to cloud” in un modello di consumo è stato l’intento dichiarato del CEO di HPE Antonio Neri da quando ha assunto la guida nel 2018, e per non dimenticare che GreenLake lo era introdotto nel novembre 2017.

Ho scritto del primo HPE Discover di Neri come CEO Qui. Una cosa per cui attribuisco credito a HPE e Neri è la divulgazione della frase “ibrido” cloud. Ciò avveniva ben prima degli avamposti di Anthos o AWS di Google. HPE ha inoltre acquisito molte aziende per costruire questi nuovi servizi edge-to-cloud basati sul consumo, tra cui Cloud Technology Partners, (settembre 2017), BlueData Software (novembre 2018), Cray (settembre 2019), MapR Technologies (agosto 2019) e Scytale. io (febbraio 2020). Devo ammettere che, in base alle precedenti acquisizioni di Hewlett-Packard prima di Neri, non mi aspettavo molto, ma sono rimasto molto colpito dalle nuove funzionalità di HPE. HPE ha lentamente reclutato e acquisito talenti software, e la società afferma di avere ora 8.300 risorse software che hanno costruito l’attuale e costruiranno capacità future.

È stata una corsa impressionante per HPE sotto la guida di Antonio Neri mentre passa il modello dalla vendita di hardware a un modello “edge to cloud” basato sul consumo in cui servizi e software sono i suggerimenti della lancia. È stato gratificante avere un posto davanti guardando HPE continuare ad evolvere il modello GreenLake, dai primi giorni di capacità flessibile e pay per use fino ad espandersi come servizio all’intero portafoglio, creazione di HPE GreenLake Central per un’esperienza unificata e ora consegna di servizi cloud per consentire ai clienti di eseguire una gamma di soluzioni per le aziende. HPE non è alla fine del suo viaggio, e direi che è appena entrato nel campo. Ora spetta ai team di vendita e marketing di HPE fare in modo che siano importanti sul mercato sotto forma di guadagni in termini di compartecipazione alle entrate.

Nota: scrittori ed editori di Moor Insights & Strategy potrebbero aver contribuito a questo articolo.

Divulgazione: Moor Insights & Strategy, come tutte le società di ricerca e di analisi, fornisce o ha fornito ricerche, analisi, consulenza o consulenza retribuite a molte società high-tech del settore, tra cui Amazon.com, Advanced Micro Devices, Apstra, ARM Holdings , Aruba Networks, AWS, A-10 Strategies, Bitfusion, Cisco Systems, Dell, Dell EMC, Dell Technologies, Diablo Technologies, Digital Optics, Dreamchain, Echelon, Ericsson, Foxconn, Frame, Fujitsu, Gen Z Consortium, Glue Networks, GlobalFoundries , Google, HP Inc., Hewlett Packard Enterprise, Huawei Technologies, IBM, Intel, Interdigital, Jabil Circuit, Konica Minolta, Lattice Semiconductor, Lenovo, Linux Foundation, MACOM (Applied Micro), MapBox, Mavenir, Mesosphere, Microsoft, National Instruments , NetApp, NOKIA, Nortek, NVIDIA, ON Semiconductor, ONUG, OpenStack Foundation, Panasas, Peraso, Pixelworks, Plume Design, Portworx, Pure Storage, Qualcomm, Rackspace, Rambus, Rayvolt E-Bikes, Red Hat, Samsung Electronics, Silver Peak , SONY, Springpath, Sprint, Stratus Technologies, Symantec, Synaptics, Syniverse, TensTorrent, Tobii Technology, Twitter, Unity Technologies, Verizon Communications, Vidyo, Wave Computing, Wellsmith, Xilinx, Zebra, che possono essere citati in questo articolo.

[ad_2]

Francesco Giuliani
Author: Francesco Giuliani

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Italian Entrepreneur & King of Influencers.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *