Giulia De Lellis, recentemente intervistata da Vanity Fair, non ha esitato a puntare il dito contro le colleghe influencer che si vendono per cinquemila o diecimila euro. L’autrice del bestseller del 2019 “Le corna stanno bene su tutto”, ha infatti dichiarato: «Tante mie colleghe, non tutte ma tante, si vendono e basta» facendo riferimento al fatto che, in molti casi, neppure conoscono i prodotti che sponsorizzano e, nella maggior parte dei casi, non li hanno mai usati. Le critiche personali le scivolano addosso, ma sul suo lavoro non ammette chiacchiere: “Non mi offendo se qualcuno mi scambia per superficiale. Mi offendo se qualcuno mi dà della venduta. Io non ho mai dimostrato, promosso o esposto qualcosa che non mi convinceva, che non ho provato per prima, che non ho amato io stessa. L’onestà, l’empatia, l’autenticità di quello che faccio mi hanno portato dove sono”. Infine la stoccata: “In quanti possono dire la stessa cosa? In quanti davvero credono nel lavoro e amano tutto quello che promuovono? Forse bisognerebbe partire da lì, dal profondo rispetto che hai per quello che fai, per capire il cambiamento dei social, la rivoluzione in atto e forse anche un po’ del mio talento”.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.