Influencer Today https://influencertoday.it Notizie e tendenze dal mondo degli Influencer Fri, 14 Jan 2022 14:24:03 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.8.3 https://influencertoday.it/wp-content/uploads/2020/08/cropped-115754045_112014310596504_8523157994582845977_n-32x32.png Influencer Today https://influencertoday.it 32 32 Ballon Museum, a Roma arriva l’arte gonfiabile https://influencertoday.it/ballon-museum-a-roma-arriva-larte-gonfiabile https://influencertoday.it/ballon-museum-a-roma-arriva-larte-gonfiabile#respond Fri, 14 Jan 2022 13:48:13 +0000 https://influencertoday.it/?p=5984 Si chiama Balloon Museum ed è il primo museo in Italia composto interamente da palloncini e arte gonfiabile. L’esposizione, intitolata “Let’s Fly” ha aperto le porte a Roma, lo scorso 8 dicembre, e sarà visitabile fino al 5 marzo negli spazi del PratiBus, un progetto che mira proprio a riqualificare gli immobili in disuso per creare valore, come […]

The post Ballon Museum, a Roma arriva l’arte gonfiabile appeared first on Influencer Today.

]]>
Si chiama Balloon Museum ed è il primo museo in Italia composto interamente da palloncini e arte gonfiabile. L’esposizione, intitolata “Let’s Fly” ha aperto le porte a Roma, lo scorso 8 dicembre, e sarà visitabile fino al 5 marzo negli spazi del PratiBus, un progetto che mira proprio a riqualificare gli immobili in disuso per creare valore, come nell’Ex deposito Atac su Viale Angelico 52 nel quartiere Prati dove è nato il Balloon Museum.
mostra balloon museum roma
La mostra è stata strutturata in modo responsabile sia dal punto di vista sanitario, con l’applicazione di ingressi contingentati oltre all’oramai consueto obbligo di mascherina, ma anche dal punto di vista ambientale, pensando ad un impatto minimo sul territorio, infatti per questi motivi tutto il materiale presente, dalle opere agli arredi agli allestimenti, verrà riutilizzato o riciclato.
Gli stessi palloni, che costituiscono una parte importante della mostra, sono biodegradabili e fabbricati in lattice di gomma naturale.
Il museo è aperto dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 21. Il costo del biglietto a prezzo intero è di 13 euro, 12 a prezzo ridotto mentre i bambini invece pagano 6 euro. Il prezzo sale leggermente per il weekend: bambini fino agli 8 anni 8 euro, biglietto intero 15 e ridotto 14.
È possibile acquistare i biglietti sia all’entrata che online. Balloon Museum sarà aperto anche 8, 24, 26 e 31 dicembre più 1 e 7 gennaio, dalle 10 alle 21. L’ingresso è gratuito per bambini fino a 3 anni e visitatori diversamente abili (l’accompagnatore potrà usufruire dell’entrata a prezzo ridotto).
Blogging, Seo e Ufficio Stampa

The post Ballon Museum, a Roma arriva l’arte gonfiabile appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/ballon-museum-a-roma-arriva-larte-gonfiabile/feed 0
Vestiti da Squid Game per promuovere il vaccino: il video del ristorante “Arcade and Food” https://influencertoday.it/vestiti-da-squid-game-per-promuovere-il-vaccino https://influencertoday.it/vestiti-da-squid-game-per-promuovere-il-vaccino#respond Thu, 13 Jan 2022 17:57:19 +0000 https://influencertoday.it/?p=5978 “Arcade and Food” torna a vestire le tute rosse del “Gioco del Calamaro”, stavolta non per invitare i clienti a tentare di superare audaci prove nelle serate a tema, bensì per invitare tutti a prendere parte alla campagna vaccinale, in modo da tornare a godersi le serate nell’hamburgeria di Via Nomentana 1111 in tutta tranquillità e sicurezza. […]

The post Vestiti da Squid Game per promuovere il vaccino: il video del ristorante “Arcade and Food” appeared first on Influencer Today.

]]>
“Arcade and Food” torna a vestire le tute rosse del “Gioco del Calamaro”, stavolta non per invitare i clienti a tentare di superare audaci prove nelle serate a tema, bensì per invitare tutti a prendere parte alla campagna vaccinale, in modo da tornare a godersi le serate nell’hamburgeria di Via Nomentana 1111 in tutta tranquillità e sicurezza.

Per “Arcade and Food” non è la prima volta che veste i panni dei personaggi della serie coreana sbarcata su Netflix nello scorso anno, ma aveva già messo a punto degli eventi a tema ispirate proprio a “Squid Game”. Tre serate che hanno fatto registrare il tutto esaurito in poche ore dal lancio sui social, hanno riscosso un grandissimo successo, ma che richiedeva un minimo di preparazione all’attività fisica per poter partecipare e sperare di vincere: infatti le serate erano strutturate proprio come il vero gioco della serie tv, per cominciare dall’un-due-tre-stella nell’area adiacente al locale, fino ad arrivare al premio finale con in palio la Fidelity Card del locale.

Insomma, un vero e proprio successo per il locale dedicato a giochi e videogames non nuovo a serate tematiche di questo genere: quelle dedicate a “Squid Game” infatti non sono state le prime organizzate dal locale, che aveva all’attivo già eventi a tema Marvel, Harry Potter e Star Wars che hanno riscosso un grande successo tra la clientela.

Blogging, Seo e Ufficio Stampa

The post Vestiti da Squid Game per promuovere il vaccino: il video del ristorante “Arcade and Food” appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/vestiti-da-squid-game-per-promuovere-il-vaccino/feed 0
Il Trapizzino, il nuovo che si fà spazio nella tradizione https://influencertoday.it/il-trapizzino-il-nuovo-che-si-fa-spazio-nella-tradizione https://influencertoday.it/il-trapizzino-il-nuovo-che-si-fa-spazio-nella-tradizione#respond Wed, 12 Jan 2022 16:47:04 +0000 https://influencertoday.it/?p=5974 Era il 2005 quando Stefano Callegari, romano ed esperto nell’arte pizzaiola, inventò una di quelle rivoluzioni in ambito culinario destinata a scrivere ricordi nella mente di chi lo ha assaggiato almeno una volta: Il Trapizzino. Il Trapizzino, ovvero una fusione tra tramezzino e pizza, ha oggi una storia ben consolidata con punti vendita in tutta […]

The post Il Trapizzino, il nuovo che si fà spazio nella tradizione appeared first on Influencer Today.

]]>
Era il 2005 quando Stefano Callegari, romano ed esperto nell’arte pizzaiola, inventò una di quelle rivoluzioni in ambito culinario destinata a scrivere ricordi nella mente di chi lo ha assaggiato almeno una volta: Il Trapizzino.

Il Trapizzino, ovvero una fusione tra tramezzino e pizza, ha oggi una storia ben consolidata con punti vendita in tutta Italia, primi fra tutti gli ormai storici locali romani.

A farci scoprire il punto vendita di Piazza Trilussa è Matteo Di Cola, il 23enne food blogger e creatore di contenuti romano che con il suo video insieme al simpatico Stefano raccontano la storia e le origini di quello che è ormai una realtà ben nota, per romani e non.

 

Stefano è secondo me e secondo molti altri un monumento delle farine a roma ed è probabilmente una delle persone più umili che io abbia incontrato nel mio percorso da food influencer negli ultimi 4 anni.

Nel video i due ripercorrono la genesi dell’idea che ha portato una novità tra i piatti tipici della tradizione romana, con i quali Stefano combina all’interno del suo Trapizzino per creare ogni giorno nuovi strabilianti accoppiamenti.

Tra i più famosi, come spiega il (tra)pizzaiolo, ci sono sicuramente quelli ripieni con pollo alla cacciatora, polpette o melanzane alla parmigiana; passando per quelli con la trippa o con la coda alla vaccinara, passando per alcuni mix dal sapore internazionale come quello chiamato scherzosamente “Trabissino” da Stefano, il Trapizzino con lo Zighinì ovvero carne di manzo cotta con Berberé, la miscela di spezie etiope dal carattere piccante, pomodoro e cipolla: il più conosciuto dei piatti africani, retaggio del colonialismo italiano in Etiopia, Somalia ed Eritrea.

Materie prime eccelse, ricette tradizionali, ottimo rapporto qualità prezzo, sicuramente uno dei franchising meno inflazionati in italia.

The post Il Trapizzino, il nuovo che si fà spazio nella tradizione appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/il-trapizzino-il-nuovo-che-si-fa-spazio-nella-tradizione/feed 0
“Scema”: il singolo di debutto della cantante Angie https://influencertoday.it/scema-il-singolo-di-debutto-della-cantante-angie https://influencertoday.it/scema-il-singolo-di-debutto-della-cantante-angie#respond Wed, 12 Jan 2022 14:17:18 +0000 https://influencertoday.it/?p=5970 Si intitola “SCEMA”, il nuovo singolo della debuttante Angie, giovanissima cantautrice nota sul web, che ha già raggiunto milioni di visualizzazioni e oltre 200mila follower su TikTok e ha vinto anche la seconda edizione del contest di Webboh.it. Nonostante la giovane età, Angie ha all’attivo già diverse partecipazioni a trasmissioni televisive come “Ti lascio una […]

The post “Scema”: il singolo di debutto della cantante Angie appeared first on Influencer Today.

]]>
Si intitola “SCEMA”, il nuovo singolo della debuttante Angie, giovanissima cantautrice nota sul web, che ha già raggiunto milioni di visualizzazioni e oltre 200mila follower su TikTok e ha vinto anche la seconda edizione del contest di Webboh.it.

Nonostante la giovane età, Angie ha all’attivo già diverse partecipazioni a trasmissioni televisive come “Ti lascio una canzone” su Rai1, “The Voice of Italy” su Rai2 e “Tra sogno e realtà” su La5.

Angie giunge al suo debutto discografico con questo brano pop, scritto dalla stessa artista con Riccardo Scirè e Adel Al Kassem e prodotto da Riccardo Scirè.

“Scema è nata dopo un lungo periodo in cui ero piena di insicurezze e di paure. Non riuscivo nemmeno a dormire bene per paura di non essere abbastanza e avevo tanta ansia di deludere le persone che credono in me. Uscivo meno di casa e a volte paragonavo la mia vita a quella di altre ragazze sui social che mi sembravano migliori di me – racconta Angie – Scrivere “Scema” è stato il primo passo per superare queste insicurezze e spero possa aiutare chi sta vivendo le stesse cose e li faccia sentire meno soli.

Classe 2001, nata e cresciuta in Sardegna, Angie (nome d’arte di Angelica Ibba) ha da subito dimostrato interesse per la musica dedicandosi prima alla danza classica per poi passare al canto a 8 anni. Nel 2014 comincia un percorso di studi presso la VMS Italia di Loretta Martinez che la porta a dedicarsi in modo professionale alla musica. Ancor prima di cominciare a prendere lezioni di canto, Angie entra a far parte del cast della 4° edizione di “Ti lascio una canzone” (dove torna nel 2014 accompagnata dal Piccolo coro di Sant’Efisio), e in seguito partecipa ai programmi televisivi “A voice for music” in onda su TVGold e “Tra sogno e realtà” in onda su La5. Nel 2018 si presenta alle blind auditions di “The Voice Of Italy” con il brano “Issues” di Julia Michaels, facendo girare tutti i giudici (J-Ax, Al Bano, Cristina Scabbia e Francesco Renga), per poi scegliere di far parte del team di J-Ax che l’ha accompagna fino ai Knock-Out. Nel 2021 partecipa al contest del noto portale dedicato al mondo social Webboh.it, vincendo la gara e aggiudicandosi l’esibizione al Webboh Fest di Mirandola, esperienza che la porta a condividere il palco con artisti del calibro di Matteo Romano, Random, Emanuele Aloia, Alfa. Nel novembre 2021 è anche una degli 8 finalisti del Festival NYCanta in onda su Rai Italia. Nell’ultimo anno, Angie si è imposta anche nel mondo social, raggiungendo in pochissimo tempo oltre 2 milioni di visualizzazioni e oltre 200mila follower su TikTok e quasi 20mila follower su Instagram. Condivide quotidianamente cover piano e voce di brani noti, anche sul suo canale YouTube, attirando l’attenzione anche degli artisti originali come Fedez, Mahmood, Tha Supreme, Random, Marracash, Fred De Palma.

 

The post “Scema”: il singolo di debutto della cantante Angie appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/scema-il-singolo-di-debutto-della-cantante-angie/feed 0
La richiesta d’aiuto di Checco dello Scapicollo: “Aiutateci” https://influencertoday.it/la-richiesta-daiuto-di-checco-dello-scapicollo-aiutateci https://influencertoday.it/la-richiesta-daiuto-di-checco-dello-scapicollo-aiutateci#respond Wed, 12 Jan 2022 13:22:00 +0000 https://influencertoday.it/?p=5965 Francesco Testa è il direttore del ristorante Checco dello Scapicollo, il celebre locale dei VIP di Roma da dove sono transitati attori, cantanti, politici, sportivi, ed analizza per noi il difficilissimo periodo che la ristorazione sta vivendo proponendo alcune soluzioni per tentare di tornare a vedere la luce al termine del tunnel. È un vero […]

The post La richiesta d’aiuto di Checco dello Scapicollo: “Aiutateci” appeared first on Influencer Today.

]]>
Francesco Testa è il direttore del ristorante Checco dello Scapicollo, il celebre locale dei VIP di Roma da dove sono transitati attori, cantanti, politici, sportivi, ed analizza per noi il difficilissimo periodo che la ristorazione sta vivendo proponendo alcune soluzioni per tentare di tornare a vedere la luce al termine del tunnel.
È un vero e proprio grido d’allarme quello lanciato dal direttore dello storico ristorante Checco dello Scapicollo; d’altronde che la situazione non sia facile è sotto gli occhi di tutti, ma durante il periodo delle festività natalizie appena trascorse, si è ulteriormente aggravata.
“Dal 20 dicembre le prenotazioni per Natale e Capodanno hanno subìto un drastico taglio e per quanto riguarda l’Epifania non ne parliamo neanche che è meglio…”; sono queste le laconiche parole con cui Checco esamina, senza mezzi termini, il periodo dell’anno in cui il ristorante dovrebbe lavorare di più.
Una crisi che viene descritta come “totale” perché tocca non solo i ristoranti, ma anche altre attività legate al settore food&beverage e non solo; infatti Checco, che a Roma è un’istituzione grazie al suo ristorante che è un must irrinunciabile, è in contatto con vari colleghi, i quali confermano come non “Si veda la luce in fondo al tunnel”.
Il suggestivo parco all’interno del ristorante
Una situazione disperata che “Non è figlia di essere No vax o Si vax, in fin dei conti possiamo dire che siamo tutti vaccinati” dice Checco, il quale vede i ristoratori doversi trasformare in avvocati, architetti o controllori ed alla quale lui non ci sta:
“Io ho sempre fatto questo mestiere e non posso diventare architetto per misurare le distanze dei tavoli nel mio locale, oppure, fatto ancor più gravoso, chiedere, senza averne i diritti, i documenti ai clienti per attestare la veridicità o meno del Green Pass”.
Proprio il Green Pass, non in sé come documento, ma per l’iter che ne prevede il controllo ad opera dei ristoratori è considerato dal direttore del Checco dello Scapicollo uno dei grandi ostacoli perché può accadere che arrivi un buon numero di clienti tutti assieme causando, inevitabilmente, delle code per verificarne l’autenticità; Checco ci fa un esempio pratico “Un mio amico barista fa ore a non avere clienti e poi gliene arrivano di colpo una decina a prendere il caffè; cosa succede? Per un incasso di 10 euro si crea coda per verificare il Green Pass con il rischio che alcuni degli avventori vadano via o che si crei confusione” – continua poi Checco – “E se anche solo uno di questi clienti non è in regola, ad esempio sta usando il Green Pass di suo fratello, chi è sanzionabile? Anch’io barista?”.
Le cause di quanto sta vivendo il mondo della ristorazione, e non solo, sono da ascrivere “Alla disinformazione di tanta gente la quale è letteralmente terrorizzata di essere contagiata, oltre al fatto che non si capisce più nulla” analizza con lucidità il direttore del ristorante il quale, con molta onestà, ammette come l’anno scorso, pur nella drammaticità di essere totalmente chiusi, risultava lui stesso più ottimista poiché vi era comunque, a fronte dei mancati incassi, l’assenza di alcune spese (le bollette su tutte) mentre alcuni aiuti economici, seppur piccoli, arrivavano.
Il tema degli aiuti è per Checco l’unico rimedio concreto davvero attuabile per tenere in vita un intero settore; aiuti che si possono concretizzare in tre proposte, una più “nero su bianco dell’altra”: moratoria dei mutui, ripristino della cassa integrazione e taglio delle bollette. Attuando quanto prima queste tre proposte si salverebbe il mondo food&beverage che non solo non sta guadagnando, ma, fatto ancor più grave, si sta indebitando. Ed anche su questo il direttore del Checco dello Scapicollo, è molto chirurgico dicendoci che “Se un ristoratore andasse oggi in banca a chiedere un prestito per la propria attività dovrebbe portare il bilancio del 2020 (ovviamente in cifre rosse a causa delle chiusure) e mi chiedo: quale istituto di credito gli presterà denaro a fronte di un così negativo bilancio?”.
Un appello quindi che Checco lancia alle istituzioni affinché non si arrivi al paradosso di rimpiangere i momenti in cui si era chiusi per il lockdown: “Ho iniziato a fare questo lavoro da ragazzino, lo amo e voglio continuare a farlo”.

The post La richiesta d’aiuto di Checco dello Scapicollo: “Aiutateci” appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/la-richiesta-daiuto-di-checco-dello-scapicollo-aiutateci/feed 0
Molestie a Milano: “Violenze e abusi sono un trend in continuo aumento” https://influencertoday.it/molestie-a-milano-violenze-e-abusi-sono-un-trend-in-continuo-aumento https://influencertoday.it/molestie-a-milano-violenze-e-abusi-sono-un-trend-in-continuo-aumento#respond Wed, 12 Jan 2022 11:33:43 +0000 https://influencertoday.it/?p=5962 Le Forze dell’Ordine, attualmente in fase di indagine, hanno fermato 18 presunti responsabili dell’accaduto: i sospettati, tutti uomini tra i 15 e i 21 anni stranieri o italiani di origine nordafricana, sarebbero stati riconosciuti tramite le videocamere di sorveglianza ed all’analisi incrociata dai video trapelati tramite i social network. Un fenomeno senza dubbio in crescita, […]

The post Molestie a Milano: “Violenze e abusi sono un trend in continuo aumento” appeared first on Influencer Today.

]]>

Le Forze dell’Ordine, attualmente in fase di indagine, hanno fermato 18 presunti responsabili dell’accaduto: i sospettati, tutti uomini tra i 15 e i 21 anni stranieri o italiani di origine nordafricana, sarebbero stati riconosciuti tramite le videocamere di sorveglianza ed all’analisi incrociata dai video trapelati tramite i social network.

Un fenomeno senza dubbio in crescita, quello della violenza sia in forma fisica che verbale, e che ha avuto un notevole riscontro per quanto riguarda l’interesse del grande pubblico ma questo non basta come ci spiega Anita Falcetta, fondatrice del movimento di opinione Women of Change Italia, che da anni si impegna a favore dei diritti delle donne portando a termine iniziative di livello nazionale ed internazionale:
“Le violenze di capodanno – inizia Anita – confermano una tendenza che purtroppo stà diventando una prassi, che è quella della violenza sessuale di gruppo, soprattutto nelle fasce di popolazione più giovani.
Quelli di capodanno sono dei fatti gravissimi, che lasciano aperto un interrogativo molto profondo sulle radici di questa problematica.
Al di là dei singoli casi, va studiata tutta la casistica relativa ai casi di violenza, cosa che noi come WoC stiamo monitorando, e i casi da febbraio 2021 sono in continuo aumento”.

Insomma, una vera e propria spirale di violenza che non risparmia nessuno tra giovani e adulti, ma che vede negli adolescenti una delle categorie più colpite come confermano i dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale degli Adolescenti, che evidenziano come 3 adolescenti su 4 non parli degli abusi subiti.

“Nei fatti di Capodanno – Continua la Falcetta – i presunti responsabili sono tutti molto giovani, ma al di là di questo i dati dimostrano che tra le fasce più giovani della popolazione questi problemi ci sono, ed è una diffusione trasversale in tutta Italia.
Sicuramente la pandemia ha aumentato la situazione di stress, visto che nel momento in cui a dei giovani togli tutte le valvole di sfogo, queste situazioni già precarie per via della natura adolescenziale rischiano di trasformarsi in violenza come scarica adrenalinica.
Il vero problema è che gli abusi non si limitano a quelli fisici, forse gli abusi più deleteri a livello psicologico sono quelli invisibili agli occhi ma che portano allo sfinimento chi ne è vittima.
Tra questi sicuramente i sentimenti di gelosia e possesso del partner, quasi come in una regressione “culturale” della vita di coppia che vanno a sfociare molto spesso in atti di gelosia ingiustificati sia nella vita reale che in quella virtuale, come i molteplici casi di stalking o revenge porn”.

Una guerra, quella contro le violenze fisiche e verbali, che Women of Change porta avanti da tempo con l’iniziativa #HELSISTERS sviluppata da una giovane ma consapevole studentessa della NABA, Nuova Accademia delle Belle Arti, Elisa Ferrara, attraverso un racconto fotografico senza filtri.

“In un momento come questo – spiega la fondatrice – in cui si parla molto di women’s empowerment, è importante portare alla luce violenze fisiche, psichice ed emotive che spesso non vengono denunciate; che noi di WoC abbiamo deciso di avviare, nella giornata del 25 novembre già Giornata Internazionale della Donna, questa campagna fotografica creata da una giovane per i giovani, e per sensibilizzare tutti, anche in un ambiente come quello scolastico, che oggi più che mai è importante da tenere sott’occhio.

Infatti è proprio nelle scuole che la questione andrebbe approfondita, sensibilizzando la questione e studiandone tutti i lati più nascosti insieme ai ragazzi permettendo così di eliminare i tabù riguardanti la sfera sessuale, purtroppo ancora presenti.
Le scuole farebbero da ponte anche a tutte quelle realtà in cui la donna è ancora vista come merce, come madre e angelo del focolare, come è stato evidente anche dai recenti fatti avvenuti in Afghanistan.

Il problema vero – conclude Anita – non è il solito capro espiatorio usato dai benpensanti del politicamente corretto, i quali si alzerebbero subito in piedi sulla sedia per urlare al razzismo, bensì a chi in Italia gestisce tutta la filiera dell’immigrazione, per far sì di creare dei percorsi culturali di integrazione e delle piattaforme sociali reali.”

The post Molestie a Milano: “Violenze e abusi sono un trend in continuo aumento” appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/molestie-a-milano-violenze-e-abusi-sono-un-trend-in-continuo-aumento/feed 0
Nft, nasce Annad: la nuova associazione no-profit per difendere la proprietà e l’unicità delle opere d’arte digitali https://influencertoday.it/nft-nasce-annad-la-nuova-associazione-no-profit-per-difendere-la-proprieta-e-lunicita-delle-opere-darte-digitali https://influencertoday.it/nft-nasce-annad-la-nuova-associazione-no-profit-per-difendere-la-proprieta-e-lunicita-delle-opere-darte-digitali#respond Wed, 12 Jan 2022 10:17:30 +0000 https://influencertoday.it/?p=5959 Benvenuti nella nuova era dell’arte. Nasce ANNAD – Associazione Nazionale Nuove Arti Digitali, il primo progetto sociale non-profit nato per difendere e promuovere proprietà, identità e unicità delle opere d’arte sia fisiche che digitali attraverso la tecnologia NFT grazie a Tokenable.io, la piattaforma di nuova generazione ispirata e scelta come partner da ANNAD per la sua visione etica. Questa unione collegherà artisti, collezionisti e appassionati di tecnologia in una community dove si […]

The post Nft, nasce Annad: la nuova associazione no-profit per difendere la proprietà e l’unicità delle opere d’arte digitali appeared first on Influencer Today.

]]>
Benvenuti nella nuova era dell’arte. Nasce ANNAD – Associazione Nazionale Nuove Arti Digitali, il primo progetto sociale non-profit nato per difendere e promuovere proprietà, identità e unicità delle opere d’arte sia fisiche che digitali attraverso la tecnologia NFT grazie a Tokenable.io, la piattaforma di nuova generazione ispirata e scelta come partner da ANNAD per la sua visione etica. Questa unione collegherà artisticollezionisti e appassionati di tecnologia in una community dove si potrà creare, certificare e promuovere senza costi di intermediazione qualsiasi tipo di opera, persino quelle che non appartengono al mondo digitale. Gli artisti italiani entrano così a far parte di un viaggio tecnologico comune totalmente decentralizzato e innovativo, fino ad incontrarsi tutti nel Metaverso.

L’Associazione Nazionale Nuove Arti Digitali nasce per due motivi fondamentali. Il primo è quello di affermare che qui, nel nostro paese, ci sarà sempre qualcuno che si batterà per difendere l’identità, l’unicità e la proprietà di un artista e delle sue opere. Il secondo motivo è legato al bisogno di assistenza e formazione per tutti i nuovi artisti che vogliono avvicinarsi a questo mondo (solitamente appannaggio degli esperti) ed ai concetti di decentralizzazione e socialità. Questo è ciò che differenzia un’associazione non-profit da una società di capitali”, afferma il responsabile della comunicazione Manuel Timperi.

Secondo Massimo RuotoloPresidente dell’associazione: “Come successe negli anni ’90 con Internet e nel 2008 con la blockchain, chi scelse la disinformazione ignorando il fenomeno e non credette alle previsioni, si è poi trovato nella posizione di dover assistere all’arricchimento di colossi digitali e al proliferare di speculazioni in ambito cripto-valute. Ora tocca all’arte; essa sta subendo un mutamento, un upgrade digitale degno di essere cavalcato ma anche tenuto sotto controllo. L’arte va difesa dalla mera speculazione e dalla disinformazione. E qui entra in gioco ANNAD”.

Nata da poco, ANNAD genera già grande interesse da parte di artistipersonaggi del mondo dell’arte e non solo.

Start-upprogetti spin-off universitariagenzie di marketing e importanti centri di divulgazione artistico-sportivi di tutta la nazione (come ad esempio il famoso skate park The Spot) ci contattano per chiedere di collaborare. Siamo entusiasti di questo successo” afferma il responsabile del marketing Manuel Nevolo.

E il progetto non si limita solo all’arte digitale, va ben oltre”, ci comunica il direttore tecnico Francesco Giuliani, aggiungendo: “Con Tokenable sarà possibile certificare in NFT anche l’unicità delle opere fisiche, come quelle di pittori, scultori e artigiani. Insieme a Tokenable sono in cantiere poi altri progetti come lo sviluppo di BattleGram, la prima app play-to-earn che trasformerà il mondo NFT, i profili social e l’advertising in un gioco mobile. Nel prossimo futuro creeremo inoltre un ecosistema nel Metaverso che accomunerà tutti i progetti. Ma di questo al momento non possiamo dare dettagli”.

Insomma, ANNAD ha tutte le caratteristiche per diventare una vera e propria pietra miliare nel mondo dell’arte e della tecnologia. Una realtà che travolgerà l’Italia grazie all’innovazione e alla lungimiranza di 4 giovani visionari.

Di seguito alcune risposte alle più comuni domande:

Cosa sono gli NFT?

Un NFT rappresenta una versione digitale di un oggetto da collezione in edizione limitata.

L’acronimo NFT rappresenta un insieme di informazioni digitali contenute in una blockchain che garantiscono diritti e attributi a un soggetto specifico. Un token è associato crittograficamente a un file multimediale che, una volta acquistato, diventa un attestato di proprietà e autenticità registrato in una blockchain (la stessa delle cripto valute).

Come si crea un NFT?

Un NFT puoi crearlo e metterlo in mostra o venderlo solo su determinati siti web dedicati. Con gli NFT puoi “tokenizzare” qualsiasi tipo di media – musica, video, testo, arte, foto, anche GIF e meme, ma anche le opere fisichefatte a mano. I potenziali acquirenti lo vedono e possono acquistarlo sia direttamente che attraverso un’asta. Una volta acquistato un NFT, il media può continuare a circolare liberamente nella rete ma i suoi diritti diventano di proprietà dell’acquirente.

Il token acquistato è quindi un certificato del media o dell’opera digitale, non l’opera stessa.

Pertanto gli NFT attribuiscono ad una creazione digitale tutti i diritti di rarità, autenticità e proprietà.

Quando l’acquirente acquista un NFT riceve un file che contiene una serie di informazioni: data e ora della creazione, le dimensioni, la tiratura e il track record di eventuali vendite, comprensive di prezzo e dei possessori precedenti.

Qualcuno è scettico sull’utilità di possedere la proprietà di un NFTquando esso può continuare ad essere pubblicato da chiunque online? Ecco la risposta: “Puoi copiare o fotografare e postare su Facebook la Gioconda, ma questo non farà di te il Louvre (proprietario) tantomeno Da Vinci (il creatore). Le immagini della Monna Lisa sono ovunque sul web e nessuno ti dirà mai nulla se le pubblichi sui social o le usi come grafica per uno spot. Tuttavia le persone pagheranno sempre per vedere l’originale. Chi non comprende questo semplice ragionamento, non comprende l’arte” spiega Manuel Timperi, COO e direttore della comunicazione di Tokenable).

Cos’è il METAVERSO?

La parola “meta” deriva dalla parola greca che significa “oltre“.

Ad un estraneo il metaverso può sembrare una versione della realtà virtuale, ma alcune persone credono che potrebbe essere il futuro di Internet.

Invece di essere su un computer, le persone in un metaverso potrebbero usare un auricolare o degli occhiali per entrare in un mondo virtuale che collega tutti i tipi di ambienti digitali.

Si pensa che il mondo virtuale potrà essere utilizzato praticamente per qualsiasi cosa, dal lavoro, allo spettacolo, ai concerti, alla socializzazione con amici e familiari.

Associazione Nazionale Nuove Arti Digitali – Artisti | Nft | Crypto Art | Eventi | Corsi (annad.org)

I Soci Fondatori dell’Associazione Nuove Arti Digitali :

Massimo RuotoloPresidente

https://www.linkedin.com/in/massimo-ruotolo-91237177/

Francesco GiulianiDirettore Tecnico

https://www.linkedin.com/in/francescogiulianiofficial/

Manuel TimperiResponsabile della Comunicazione

https://www.linkedin.com/in/manueltimperi/

Manuel NevoloDirettore Marketing

https://www.linkedin.com/in/manuelnevolo/

William ZanchelliPubbliche Relazioni

https://www.linkedin.com/in/william-zanchelli-1bb9071a0/

The post Nft, nasce Annad: la nuova associazione no-profit per difendere la proprietà e l’unicità delle opere d’arte digitali appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/nft-nasce-annad-la-nuova-associazione-no-profit-per-difendere-la-proprieta-e-lunicita-delle-opere-darte-digitali/feed 0
Tatuaggi e Green Pass: scopri tutto quello che c’è da sapere https://influencertoday.it/tatuaggi-e-green-pass-scopri-tutto-quello-che-ce-da-sapere https://influencertoday.it/tatuaggi-e-green-pass-scopri-tutto-quello-che-ce-da-sapere#respond Mon, 10 Jan 2022 18:40:56 +0000 https://influencertoday.it/?p=5953 In questi ultimi due anni abbiamo visto avvicendarsi moltissime nuove norme su igiene e sicurezza nel mondo del tatuaggio e non solo a causa della prima ondata pandemica e della seguente e consequenziale operazione di ridimensionamento del contagio. A questo proposito vediamo cosa cambierà a partire da gennaio all’interno del settore legato a tatuaggi e piercing: Fino ad […]

The post Tatuaggi e Green Pass: scopri tutto quello che c’è da sapere appeared first on Influencer Today.

]]>

In questi ultimi due anni abbiamo visto avvicendarsi moltissime nuove norme su igiene e sicurezza nel mondo del tatuaggio e non solo a causa della prima ondata pandemica e della seguente e consequenziale operazione di ridimensionamento del contagio. A questo proposito vediamo cosa cambierà a partire da gennaio all’interno del settore legato a tatuaggi e piercing:

Fino ad oggi l’operatore che lavorava nello studio di tatuaggi doveva dimostrare di avere il green pass e l’utente poteva chiedere all’operatore di mostrarglielo; mentre l’operatore non aveva il diritto di poterlo chiedere al cliente. Da oggi in poi anche in questo caso vediamo un cambiamento poiché in ogni studio professionale sarà obbligatorio mostrare il proprio greenpass per poter eseguire tatuaggi e piercing.

Ricordiamo che il greenpass può essere acquisito anche da coloro che non hanno effettuato il vaccino, in forma temporanea attraverso il tampone.

Tatuaggi Green Pass: tutte le misure di sicurezza al Tribal Tattoo Studio

Le norme sono in vigore anche per tutti quegli esercizi e attività in cui il contatto tra operatore e cliente risulta molto stretto, vale a dire centri estetici, onicotecnici, parrucchieri e ovviamente piercer e tatuatori.

Presso il Tribal Tattoo Studio di Roma come da linee guida si prendono misure apposite: viene presa la temperatura, vengono igienizzate le mani e posti e a disposizione dei clienti appositi disinfettanti per le mani; tutti gli oggetti personali dei clienti vengono inseriti in buste usa e getta,  locali vengono igienizzati tra un cliente e l’altro con ricambi di aria, anche il telefono del cliente viene messo in una bustina trasparente per consentirne l’utilizzo.  A causa della pandemia gli accompagnatori sono permessi solo in caso di minorenni e disabili.

Per quanto riguarda l’esecuzione, noi operatori effettuiamo la pratica in studio in sale autorizzate con norme igienico sanitarie molto elevate e a questo proposito il Tribal Tattoo Studio di Marco Manzo a Roma si è sempre distinto attraverso gli anni proprio per la grande attenzione a igiene e sicurezza negli ambienti, negli strumenti e nelle pratiche, addirittura abbiamo sterilizzatori d’aria e ricambi d’aria con filtri al 96% come avviene nelle sale operatorie.

L’operatore dovrà indossare per entrare in sala la mascherina ffp2 e una visiera anti droplet, inoltre al cliente forniamo se lo desidera una mascherina ffp2 nuova  per metterlo ancora più in sicurezza.

Presso il Tribal Tattoo Studio, si eseguono tutte le tipologie di tatuaggi. Qui una Gallery.

The post Tatuaggi e Green Pass: scopri tutto quello che c’è da sapere appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/tatuaggi-e-green-pass-scopri-tutto-quello-che-ce-da-sapere/feed 0
Pietrosauro, il trapper di 63 anni che canta contro i NoVax https://influencertoday.it/pietrosauro-il-trapper-di-63-anni-che-canta-contro-i-no-vax https://influencertoday.it/pietrosauro-il-trapper-di-63-anni-che-canta-contro-i-no-vax#respond Mon, 10 Jan 2022 16:39:44 +0000 https://influencertoday.it/?p=5946 Aveva partecipato alla prima edizione di “The Voice Senior“, il talent di Rai1 dedicato agli over60 e condotto da Antonella Clerici, al quale Pietro Dall’Oglio si presentò con una rivisitazione del brano “Quelli che benpensano” di Frankie Hi-Nrg, superando così la prima prova ed entrando nel team del rapper Clementino. Laureato in economia a La Sapienza […]

The post Pietrosauro, il trapper di 63 anni che canta contro i NoVax appeared first on Influencer Today.

]]>
Aveva partecipato alla prima edizione di “The Voice Senior, il talent di Rai1 dedicato agli over60 e condotto da Antonella Clerici, al quale Pietro Dall’Oglio si presentò con una rivisitazione del brano “Quelli che benpensano” di Frankie Hi-Nrg, superando così la prima prova ed entrando nel team del rapper Clementino.

Laureato in economia a La Sapienza ed ex broker finanziario vaga mondo, Pietro ha creato e gestisce il Centro Rafting di Cascata delle Marmore, in provincia di Terni.

Ma il suo vero amore è sempre stata la musica, tanto da essere stato componente di una delle prime band di Salsa in Italia, con cui si è esibito anche a Cuba.

“Il mio vero nome è Pietro Sauro e sono forse il cantante trap più vecchio al mondo – Esordiva Piero sul palco di The Voice – mi considero un poeta cantante e nella trap mi sento più libero di sperimentare. Mi diverto da morire a scrivere, ho fatto tutta la mia vita il musicista.”

Oggi Pietro gira per il mondo cantando i suoi brani, tra i quali spicca oltre alla collaborazione con Clementino in “Favorita” e durante il suo viaggio ha postato un video che è un vero e proprio inno contro i No Vax 

Toccante anche la vita privata di Pietro: è infatti il fratello di Paolo Dall’Oglio, un padre Gesuita scomparso in Siria nel 2015 e di cui non si hanno più notizie.

“Tutt’oggi provo un dolore immenso – si racconta Pietro – ho scritto per lui la canzone “Abuna Paolo”. Abuna vuol dire Padre”.

The post Pietrosauro, il trapper di 63 anni che canta contro i NoVax appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/pietrosauro-il-trapper-di-63-anni-che-canta-contro-i-no-vax/feed 0
Maxi-furto da 150mila euro nel negozio d’abbigliamento: Youtuber e Influencer lanciano la raccolta fondi https://influencertoday.it/furto-in-un-negozio-dabbigliamento-influencer-e-youtuber-avviano-la-raccolta-fondi https://influencertoday.it/furto-in-un-negozio-dabbigliamento-influencer-e-youtuber-avviano-la-raccolta-fondi#respond Mon, 10 Jan 2022 14:59:25 +0000 https://influencertoday.it/?p=5941 Un furto da oltre 150mila euro. E’ quanto avvenuto nel negozio “Orange420” di Via Germanico a Roma, dove sono state rubate oltre 300 paia di scarpe. Lorenzo e Matteo, i due giovani proprietari del negozio di abbigliamento si sono ritrovati di fronte ad un muro demolito e gli scaffali svuotati. I ladri hanno agito nella notte tra […]

The post Maxi-furto da 150mila euro nel negozio d’abbigliamento: Youtuber e Influencer lanciano la raccolta fondi appeared first on Influencer Today.

]]>
Un furto da oltre 150mila euro. E’ quanto avvenuto nel negozio “Orange420” di Via Germanico a Roma, dove sono state rubate oltre 300 paia di scarpe.

Lorenzo e Matteo, i due giovani proprietari del negozio di abbigliamento si sono ritrovati di fronte ad un muro demolito e gli scaffali svuotati.

I ladri hanno agito nella notte tra venerdì e sabato scorso, bucando il muro attraverso una stanza attigua al negozio d’abbigliamento, usata come rimessa per le biciclette dal palazzo vicino.

Al vaglio della polizia che sta effettuando le indagini, ci sono anche le riprese delle telecamere a circuito chiuso che hanno immortalato il ladro in azione.

Praticamente dobbiamo ricominciare da zero tutto il lavoro fatto in tre anni – raccontano i proprietari – anche perché tra la merce rubata c’erano articoli molto rari, oltre a pezzi delle nostre collezioni private esposti.

Una vera e propria botta per i giovani imprenditori, dal momento che l’assicurazione non copre il risarcimento per la merce che i due avevano in negozio.

Lorenzo e Matteo però non si sono dati per vinti e grazie al passaparola di amici, influencer e Youtuber hanno avviato una campagna di beneficenza su “GoFundMe”.

Il nostro negozio è sempre stato un punto di ritrovo di amici oltre che un semplice punto vendita -spiega Matteo- difficile trovare un posto come questo.

Pr

Fino ad ora la raccolta fondi ha visto oltre 260 persone, per un totale di oltre 4mila euro, aiutare i giovani ad assorbire la grande perdita.

Un risultato ottenuto anche grazie all’aiuto del food blogger e creatore di contenuti 23enne Matteo Di Cola,  e allo Youtuber Enry Lazza, che ha girato un video-spiegazione dell’accaduto proprio con i due giovani titolari del negozio.

 

 

 

The post Maxi-furto da 150mila euro nel negozio d’abbigliamento: Youtuber e Influencer lanciano la raccolta fondi appeared first on Influencer Today.

]]>
https://influencertoday.it/furto-in-un-negozio-dabbigliamento-influencer-e-youtuber-avviano-la-raccolta-fondi/feed 0