La bambina di cinque anni scomparsa lunedì a Tremestieri Etneo, nei pressi di Catania, è stata ritrovata morta grazie alla confessione della madre

La madre, Martina Patti, di 23 anni, ne ha fatto ritrovare il corpo dopo le “pressioni esercitate durante gli interrogatori” dagli investigatori: la donna ha confessato di avere ucciso la figlia nella sua abitazione a Mascalucia una volta rientrate dall’asilo. Ha poi nascosto il cadavere in un vicino terreno agricolo abbandonato, cercando di scavare una buca nel quale seppellire il corpo della piccola.

martina patti

Il rapimento era una messa in scena

Il rapimento, raccontato dalla mamma nelle prime ore dopo la scomparsa della bambina, era una messa in scena per coprire l’omicidio. La donna aveva raccontato di essere stata aggredita da tre uomini armati e incappucciati, che le avevano strappato via dalle braccia la bambina. I carabinieri di Catania hanno trovato il corpo della piccola in un fondo agricolo distante alcune centinaia di metri dalla casa in cui la donna abitava con l’ex compagno e padre della bimba, Alessandro Nicodemo Del Pozzo, 24 anni.

 

elena del pozzo

Le accuse della famiglia paterna

Il padre, che nel 2020 era stato accusato di rapina, ma poi scagionato, è sotto shock, ma sua sorella lancia l’accusa: “Martina Patti – ha affermato Martina Vanessa del Pozzo, zia paterna della piccola – voleva incastrare mio fratello. Un anno fa mio fratello fu accusato ingiustamente di una rapina, ma fortunatamente fu scagionato completamente. Quando dal carcere passò ai domiciliari, sotto casa trovammo un biglietto di minacce con scritto: ‘non fare lo sbirro, attento a quello che fai’”. Subito dopo il rapimento della piccola la madre ha immediatamente fatto allusioni al biglietto trovato sotto casa del giovane 24enne.

Martina Patti è accusata di omicidio e occultamento di cadavere, avrebbe detto di avere agito senza capire quello che stava facendo. Non è riuscita a fornire una dinamica completa del delitto né del movente. La Procura ne ha predisposto il fermo per omicidio pluriaggravato e occultamento di cadavere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.