[ad_1]

Come l’industria dei media subisce enorme sconvolgimento, una cosa è rimasta costante in questi tempi difficili: Fox News e CNN stanno ancora inviando comunicati stampa mensili sul loro traffico comScore.

È uno dei più divertenti concorsi in corso sulla misurazione delle appendici nei media, una reliquia dell’era televisiva ed un esempio di come le battaglie più feroci vengono spesso combattute sulle cose più insignificanti. Ogni mese, come i cicli lunari, le e-mail esplodono simultaneamente nelle caselle di posta dei giornalisti che hanno, si dovrebbe sperare, cose molto migliori da coprire in questi giorni rispetto ai dati sul traffico online delle reti via cavo.

“Quasi 150.000 persone sono morte per coronavirus e pensano ancora che possa essere interessato a scrivere sul fatto che hanno 20.000 utenti unici multipiattaforma rispetto allo scorso anno”, ha scherzato un giornalista dei media.

I comunicati stampa sono uno scambio nel settore delle comunicazioni, ma nel settore televisivo hanno un tono particolarmente competitivo, dalla guerra mattutina tra “Good Morning America” ​​e “Oggi” alle battaglie di rating della rete di trasmissioni notturne di notizie .

Sul cavo, il lungo conflitto tra CNN e Fox News è iniziato nel 1996 quando Rupert Murdoch e Roger Ailes hanno lanciato un’alternativa conservativa alle notizie via cavo. Si è intensificato nel 2002 quando Fox ha fatto progressi per la prima volta nelle classifiche Nielsen, il sistema di misurazione del pubblico che è alla base del mercato pubblicitario televisivo e rimane debitamente coperto dalla stampa dei media. Da allora Fox ha continuato a dominare le classifiche, ma nell’ultimo decennio circa la CNN ha messo in evidenza un’area in cui prevale: il digitale.

Per la maggior parte della sua storia, Fox News ha trattato la sua operazione digitale come un arretramento, ma ciò ha iniziato a cambiare in seguito all’uscita di Ailes in uno scandalo per molestie sessuali nel 2016. Murdoch e i suoi figli, gli eredi del suo impero, hanno cercato di modernizzare i loro vari proprietà dei media e istituire una strategia digitale più coerente. E non un momento troppo presto: lo spettatore mediano della Fox News TV è nella sua metà degli anni ’60. Sfidato dai nuovi arrivati ​​dei media conservatori nello spazio, Fox ha aumentato l’investimento nelle sue offerte digitali e successivamente ha lanciato a servizio di streaming a pagamento per i fan irriducibili.

La CNN, da parte sua, ha difeso a lungo il suo vasto pubblico digitale, propagandando il traffico della homepage attraverso Death Of The Homepage era e divenire vocalmente sospettoso della dipendenza da Facebook. I comunicati stampa digitali mensili della CNN compilano le tariffe della rete tra le migliori coorti di grandi editori come The New York Times, NBC News, Washington Post, Yahoo News e altri.

Fox è entrato nella mischia a febbraio 2018 e ha messo i suoi siti direttamente sulla CNN nel suo comunicato stampa inaugurale in un’eco della rivalità pensata per la TV, con l’esecutivo Jay Wallace che si vantava che la rete avesse superato per la prima volta la CNN nelle visualizzazioni di pagina “nonostante il loro enorme vantaggio nel digitale, proprio come FNC ha superato la CNN in TV più di 16 anni fa. ” Volpe convinto alcuni giornalisti dei media per coprire la storia.

Matt Dornic, che guida gli sforzi di PR della CNN Digital, ha contestato le cifre, twittando che Fox ha confrontato i suoi numeri con un sottoinsieme del traffico della CNN, non del tutto. Catturati in modo spensierato nel mezzo di avvertimenti nei negozi di PR, i giornalisti dei media sferzati tornarono su comScore per chiarimenti e il servizio di misurazione si schierò dalla parte della CNN. Come cliente di comScore, Fox non apprezzava il coinvolgimento della società. Così le correzioni dovevano essere aggiunte alle correzioni: ComScore ha dichiarato di aver “violato la sua politica” commentando come i suoi clienti analizzano i loro dati. Fox è stato libero di usare le cifre, tuttavia la rete ha ritenuto opportuno. “Entrambi i confronti sono validi”, ha affermato il servizio di misurazione nel walkback.

Quasi tutti sono andati avanti, ma negli anni trascorsi dall’incidente, CNN e Fox News hanno continuato a pubblicare comunicati stampa frequenti sul loro traffico, ricordando il modo in cui le reti televisive segnalano regolarmente le loro classificazioni, ma meno comune per altre operazioni di notizie digitali ( siamo eccezioni, ovviamente).

I comunicati stampa sono pieni di informazioni deliziosamente prive di significato, come il modo in cui CNN, un sito che utilizza video di riproduzione automatica, trasmette il suo “video multipiattaforma”. I rilasci di traffico di Fox sono pieni di gergo televisivo più che digitale: la rete ha recentemente dichiarato di avere il suo “trimestre più votato di sempre”. Fox si impegna comunque a mantenere la faida: nella sua più recente pubblicazione, Fox ha elencato sei categorie di misure digitali contro la CNN … con la CNN che ha vinto tutte e sei.

In effetti, Fox riporta le sue cifre testa a testa con la CNN piuttosto che come parte di un campo più ampio. “L’unica ragione per cui Fox lo fa è modificare la CNN, perché la CNN si arrabbia davvero quando affermano di essere il numero uno”, ha detto una fonte digitale Fox.

A Fox piace anche promuovere le visualizzazioni di pagina, una metrica di vecchia scuola, ma probabilmente ancora importante per Fox perché la rete sembra basarsi più sugli annunci programmatici che sulle vendite dirette in mezzo a un avversione dell’inserzionista generale. (Un portavoce della Fox lo ha negato, dicendo: “Non c’è assolutamente alcuna correlazione tra le visualizzazioni di pagina e la nostra attività di vendita di annunci nazionali”). Tuttavia, il blitz digitale triennale di Fox sembra avere lavorato per qualche grado, vincendo interviste ai dirigenti Fox con i media come, beh … Digiday.

Ogni tanto riappare lo spazio tra le due operazioni digitali. Nel 2019, il Daily Beast ha riferito di paure interne alla CNN sulle manovre digitali di Fox. “La rete ha iniziato a posizionare piccoli emoji di volpe [in Slack] accanto alle storie l’uscita del cavo inclinato a destra ha coperto online che la CNN ha mancato “, ha riferito Max Tani della Bestia. In risposta, Dornic disse alla Bestia che la CNN aveva scoperto la “strategia allarmante” della Fox che lui chiamava “il bikini quotidiano”. Fox News ha ribattuto che le storie di donne in bikini rappresentano meno dell’1% del suo contenuto digitale annuale.

In risposta a questa storia, Dornic della CNN ha affermato che la rete ha rilasciato i dati sul traffico per anni come una risorsa per i giornalisti che scrivono della compagnia. Un portavoce della Fox News ha dichiarato: “Chiaramente una giornata di notizie lenta per Digiday, ma è una procedura operativa standard per le reti rilasciare comunicati stampa sulle metriche delle prestazioni lineari e digitali e servire come risorsa per i giornalisti”.

Quindi dove ci lascia? Chi riceve più traffico: CNN o Fox News? La risposta è, ovviamente: a chi importa? (Ma è la CNN).

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.