Con le Google Ads si ha la certezza di acquisire clienti e aumentare le vendite?

Nell’epoca contemporanea, la quale è caratterizzata certamente dalla velocità con cui si sono concretizzati i processi digitali e dalle varie innovazioni tecnologiche, anche il modo di approcciarsi al marketing ha subito delle trasformazioni rilevanti. Infatti, nonostante la pubblicità tradizionale non sia scomparsa del tutto, gli spazi virtuali hanno ora la priorità e danno l’opportunità alle imprese di tutto il mondo di massimizzare i loro profitti spendendo meno. Da un lato sopravvivono gli spot televisivi, la stampa di volantini e così via, dall’altro si è sviluppato il digital marketing. In quest’ambito si sono diffuse le Ads, in particolare Google, ossia delle pubblicità a pagamento che vengono messe in circolazione in Internet. Ma con le Google Ads si ha la certezza di acquisire clienti e aumentare le vendite?

Google Ads è una certezza? Ci sono delle variabili

Nonostante l’efficacia delle Google Ads nel generare traffico e visibilità online, è importante comprendere che la garanzia di acquisizione di clienti e aumento delle vendite dipende da vari fattori. Le conversioni online sono un processo complesso che richiede più di una semplice campagna pubblicitaria. Anche se le Google Ads possono indubbiamente contribuire a incrementare il traffico verso un sito web, senza una solida strategia di marketing e un sito ben strutturato, sia dal punto di vista tecnico che del design, il successo non è garantito. È essenziale avere un approccio olistico che includa la creazione di contenuti di qualità, l’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca (SEO), e la cura dell’esperienza utente (in merito segnaliamo che Lorenzo Pinna, tra i maggiori esperti in materia, mette in chiaro nel suo blog cosa sia e a cosa serva l’analisi UX di un sito web) perché, in assenza di queste fondamenta, anche le più efficaci campagne pubblicitarie potrebbero non produrre i risultati desiderati. Fatta questa doverosa premessa, è quindi essenziale sottolineare che per arrivare al successo tramite le Google Ads bisogna prendersi cura delle cosiddette variabili; ma di quali si tratta?

Targeting preciso per raggiungere il pubblico giusto

Qualunque impresa deve basare la sua strategia di marketing sul targeting di potenziali clienti, così da non sprecare tempo e soprattutto per non investire in maniera errata il denaro stanziato nel budget. Tra le vantaggiose caratteristiche insiste nelle Google Ads c’è quella di poter raggiungere il pubblico giusto, ossia quelle persone che precisamente potrebbe essere interessate a ciò che un’azienda offre, sia come prodotti che come servizi. Ovviamente, per far sì che le Google Ads riscuotano il successo auspicato è necessario curare l’inserimento delle parole chiave, le quali devono ottimizzare gli annunci da mostrare agli utenti attivi. Per sviluppare un targeting preciso si possono prendere in considerazione diversi fattori, come per esempio quelli demografici, gli interessi manifestati da certi utenti e la loro posizione geografica, e in tal modo si potrà certamente ottimizzare la validità delle Google Ads.

Gestione del budget e delle offerte per massimizzare il ROI

Siccome le Google Ads hanno dei costi che vanno regolarmente sostenuti, è opportuno verificare il successo delle varie campagne elaborate per gestire al meglio il budget, in modo tale da evitare perdite economiche importanti. Lo scopo, d’altronde, è quello di massimizzare il ROI, ovvero il ritorno dell’investimento iniziale, ma per far sì che ciò si concretizzi bisogna attentamente monitorare le performance delle Google Ads e delle strategie di marketing pianificate.

Il procedimento è simile a quando si vuole convertire altro nella propria vita per evitare danni, come quando per esempio si converte un’auto da benzina a GPL e si vogliono aggirare eventuali multe. Infatti, monitorando le prestazioni delle Google Ads si ha l’opportunità di regolare le offerte in base alle conversioni e al costo per conversione, migliorando i risultati ottenuti semplicemente modificando le risorse già impiegate. Come anticipato in precedenza, è essenziale osservare i dati in tempo reale, sia per quelli relativi ai profitti che quelli legati ai comportamenti dei vari utenti.

Creazione di annunci di alta qualità per catturare l’attenzione degli utenti

Per far sì che i clienti restino colpiti dalle Google Ads è necessario creare degli annunci di alta qualità, ma ciò scinde dai compiti delle Ads. Infatti, in tal caso è la bravura dei responsabili interni all’azienda a incidere sui risultati. Una campagna pubblicitaria online poco accattivante e fiacca rischia di far calare le performance delle Google Ads, per cui bisogna generare annunci pertinenti e rilevanti per le query degli utenti.

Ottimizzazione continua delle campagne per massimizzare i risultati

Per massimizzare i risultati, una volta che è stata pianificata e lanciata una campagna tramite le Google Ads, è imprescindibile verificarne le prestazioni per apportare eventuali modifiche. Le campagne, da questo punto di vista, devono essere costantemente ottimizzate per ottenere il successo auspicato, inserendo o rielaborando le parole chiave e gli annunci, facendo poi attenzione al tasso di click e al costo per click, oltre che al tasso di conversione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *