[ad_1]

Gli ultimi mesi sono stati un ottovolante emotivo per quanto riguarda i casi Covid-19: molte comunità hanno visto un appiattimento iniziale della curva, a cui presto sono seguite aumentando il numero di infezioni mentre hanno iniziato a riaprire le loro attività e le loro economie. Con questo in mente, molte organizzazioni hanno permesso ai loro dipendenti di lavorare in remoto durante la pandemia. Tuttavia, i leader del settore stanno tentando di capire che aspetto potrebbe avere i lavoratori in ufficio – se è assolutamente possibile e quali precauzioni dovranno essere prese per far sì che ciò accada. Ciò è particolarmente vero per alcune industrie essenziali e milioni di lavoratori che non hanno l’opportunità di lavorare in remoto.

L’importante società di consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC) ha pubblicato i risultati di a recente sondaggio di oltre 1000 lavoratori americani. Secondo i risultati, “Meno della metà (47%) dei dipendenti che sono stati costretti a smettere di lavorare o lavorare in remoto affermano che misure di sicurezza come indossare maschere o riconfigurare layout per promuovere l’allontanamento fisico renderanno più confortevole il loro ritorno in ufficio. Solo il 45% afferma che richiedere ai clienti di seguire le pratiche di sicurezza e igiene li renderà più a loro agio. Anche i test obbligatori, come i controlli della temperatura prima di consentire alle persone sul posto, non ispirano fiducia. ” Questi risultati indicano un sentimento già diffuso in tutto il paese (e probabilmente in tutto il mondo): i lavoratori sono significativamente preoccupati per la loro sicurezza, specialmente quando esplorano l’idea di avventurarsi in ufficio.

Il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha appena aggiornato le sue “Informazioni sul datore di lavoro COVID-19 per gli edifici per uffici” linee guida all’inizio di questo mese, fornire alcune informazioni su come l’organizzazione dovrebbe apparire come il processo di riapertura. La pagina dettagliata descrive più passaggi, alcuni dei quali includono: “Prima di riprendere le attività commerciali, controlla l’edificio per vedere se è pronto per l’occupazione … Identifica dove e come i lavoratori potrebbero essere esposti a COVID-19 sul lavoro … Sviluppa controlli di pericolo usando la gerarchia dei controlli per ridurre la trasmissione tra i lavoratori … “e fornisce linee guida più specifiche in ciascuna fase. Questi includono consigli come “Modifica[ing] o regolare[ing] sedili, mobili e postazioni di lavoro per mantenere una distanza sociale di 6 piedi tra i dipendenti, ove possibile “, prendendo l’iniziativa per” migliorare la ventilazione nell’edificio “, utilizzando” sistemi portatili di ventilazione / filtraggio dell’aria ad alta efficienza (HEPA) per aiutare a migliorare l’aria pulizia “ed esecuzione diligente” controlli sanitari quotidiani o virtuali (ad es. sintomi e / o screening della temperatura) dei dipendenti prima che entrino nel luogo di lavoro “. Inoltre, i datori di lavoro sono incoraggiati a “Almeno quotidianamente, pulire e disinfettare tutte le superfici che vengono frequentemente toccate da più persone, come maniglie delle porte, scrivanie, interruttori della luce, rubinetti, postazioni di lavoro, tastiere, telefoni, corrimano, stampanti / fotocopiatrici e bevande fontane.” Queste sono solo alcune delle linee guida dettagliate fornite dal CDC.

In effetti, è evidente che le organizzazioni e gli uffici devono essere pronti a prendere seri impegni in termini di tempo, supporto finanziario e infrastruttura per riuscire persino a capire l’idea di riportare in sicurezza i propri lavoratori in ufficio. Tuttavia, anche con queste procedure, l’approccio continuerà probabilmente ad evolversi, in quanto non si sa ancora molto sulla diffusione del virus e le linee guida degli ufficiali sanitari vengono costantemente aggiornate. Che cosa è attualmente noto: il rischio di trasmissione rimane elevato e il virus causa devastanti problemi di salute. Pertanto, il processo di riapertura dell’ufficio non può essere preso alla leggera. I leader devono rimanere vigili e mantenere un alto livello di controllo nel garantire che venga data priorità alla sicurezza, al fine di proteggere in definitiva il bene più importante di qualsiasi organizzazione: gli individui dell’organizzazione.

[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.