[ad_1]

Apple Watch ha sempre messo la salute in primo piano e Fitbit è arrivato al punto di alludere al fitness nel suo nome. Ora, come riportato da ZDNet, La Stanford University ha lanciato il Coronavirus Wearables Study per scoprire se è possibile che gli orologi e i tracker che abbiamo sulla nostra persona la maggior parte delle volte possano essere utilizzati per prevedere Covid-19 anche prima che si manifestino i sintomi.

ALTRO DALLE FORBEApple presenta 31 nuovi Emoji e memoji di cui 1 super tempestivo

Si dice che questo approccio predittivo faccia parte di altri miglioramenti di Apple Watch che dovrebbero arrivare nei prossimi mesi o anni. Un rapporto afferma che riconoscendo il modo in cui il corpo di chi lo indossa cambia in vista di un attacco di panico, l’orologio può emettere un avvertimento prima che accada, per aiutarlo a respingerlo.

Lo studio chiederà ai partecipanti di condividere dati tra cui frequenza cardiaca, temperatura cutanea e saturazione di ossigeno nel sangue. Non tutti i dispositivi indossabili sono in grado di misurarli tutti: Apple non ha mai implementato il monitoraggio della saturazione di ossigeno nel sangue e probabilmente avrà bisogno di un aggiornamento hardware per farlo.

Una volta raccolti, i dati verranno utilizzati per creare algoritmi progettati per individuare i cambiamenti fisiologici che accadono a chi lo indossa e indicare che la malattia è in arrivo. Questi cambiamenti comportano, ad esempio, una frequenza cardiaca a riposo più elevata. L’app può quindi avvisare chi lo indossa avvisando che potrebbero ammalarsi.

Il motivo per cui questo è così importante con Covid-19 è che se qualcuno si auto-isola prima di quanto avrebbe altrimenti, la prospettiva di diffondere il virus a qualcun altro si riduce.

ALTRO DALLE FORBEApple rilascia iOS 13.6: aggiornamento tanto atteso con chiavi per auto digitali super cool e grandi aggiornamenti di notizie Apple

Precedenti ricerche a Stanford hanno mostrato che i dispositivi potevano rilevare cambiamenti nei parametri fisici, notando spesso i cambiamenti prima che lo indossassero. In quel caso, lo studio stava trattando cambiamenti nella frequenza cardiaca che potrebbero segnalare una fase precoce dell’infezione, e questo studio del 2017 è stato usato per migliorare l’algoritmo per individuare Covid-19. Michael Snyder, professore e cattedra di genetica alla Stanford School of Medicine, ha spiegato che quando è iniziata l’epidemia il team “ha iniziato a ridimensionare a pieno regime”.

Tutto ciò è abbastanza interessante ma sembra produrre risultati utili. Snyder afferma che il primo caso esaminato dal laboratorio è stato in grado, attraverso il dispositivo indossabile, di rilevare i cambiamenti fisiologici che indicavano un’infezione. Sorprendentemente, lo ha fatto più di nove giorni prima della comparsa dei sintomi. Snyder ha detto a ZDNet: “Non puoi perdere il segnale. È molto, molto chiaro. Quella persona corre per nove giorni e mezzo malati, asintomatici e non lo sa, quindi presumibilmente infettando molti altri. “


Seguimi su Instagram facendo clic qui: davidphelantech e Twitter: @ davidphelan2009

Altro su Forbes:

ALTRO DALLE FORBEAltre tre cose che nessuno ti ha mai detto di Apple Watch watchOS 7



[ad_2]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.