Lo youtuber Alessandro Della Giusta è finito nei guai. Il motivo? Presto detto. Qualche settimana fa era entrato in una base militare americana di Aviano per realizzare un video: l’obiettivo era visitare tutti i fast-food della regione in 12 ore, compreso quello più difficile da raggiungere, ovvero il SubWay all’interno della Base Usaf. Il video, compreso l’ingresso nella base militare reso possibile dal padre di un amico, è stato pubblicato e ha raggiunto migliaia di persone (anche se attualmente risulta rimosso).

Proprio qui sta il problema: la Procura ha deciso di aprire un’inchiesta contro di lui per aver messo a presumibilmente messo a repentaglio la sicurezza della base militare. Il Piccolo ha raccontato com’è avvenuta la perquisizione:

I carabinieri hanno bussato alla porta di casa in piena notte e hanno avviato una perquisizione che ha portato al sequestro di telefoni, computer e altro materiale elettronico. Il cormonese Alessandro Della Giusta è indagato per aver diffuso immagini che potrebbero aver messo a repentaglio la sicurezza della base di Aviano. A mettere nei guai il 21enne youtuber isontino è stato il video realizzato nell’impianto militare americano alcune settimane fa e pubblicato sulla sua pagina social. La sua avventura da guascone ha spopolato e forse è stata proprio questa sua popolarità che ha spinto la Procura a indagare. Così nel pieno della notte il personale dell’Arma si è presentato a casa del giovane per una perquisizione che ha portato al sequestro di telefoni, computer e altro materiale elettronico.

A tradire Della Giusta è stata la sua “missione impossibile” diventata realtà. Con l’amico Enrico aveva deciso di visitare in 12 ore tutti i fast-food della regione, ma cammin facendo il 21enne si è reso conto che ce n’era uno più difficile da raggiungere degli altri: quello all’interno della Base Usaf. La sfida nella sfida è stata quindi quella di riuscire ad entrare. Ha pubblicato quindi un appello: «Se c’è qualcuno di Aviano, si faccia sentire che andiamo al Subway». Si è fatto avanti un ragazzo che, grazie al padre – un ingegnere informatico in pensione che lavorava in Base – si è reso disponibile a “sponsorizzare” l’ingresso dello youtuber isontino. La visita è stata registrata, montata e pubblicata in rete.

Se inizialmente la Secuity Force non aveva contestato alcunché, tanto che dal comando avevano fatto sapere che «le persone ritratte nel video sono entrate con regolare pass, accompagnate da un dipendente statunitense della Base», la Procura ha chiesto accertamenti, delegati ai carabinieri dell’aeroporto e a quelli del comando provinciale, per sapere se sono state divulgate, attraverso la pubblicazione del video (in parte già rimosso), notizie riservate.

Oltre a Della Giusta nei guai è finito anche il suo “gancio”, a cui è stato ritirato il pass d’accesso alla base aerea per due anni. —”.

Il Piccolo

Ora è guai è finito anche la persona che gli ha concesso l’ingresso nell’area, ovvero il papà di un amico dello youtuber: a lui è stato ritirato il pass d’accesso alla base aerea per ben due anni. Intanto Alessandro Della Giusta è sparito dai social. Quando tornerà?

Chi è Alessandro Della Giusta?

21enne, di Cormons, Alessandro è un ex giocatore professionista di basket (a 17 anni si è guadagnato la serie C). Ben presto, però, ha deciso di lasciare il mondo dello sport per dedicarsi ai video. La sua specializzazione? Gli esperimenti sociali, ma non solo. Lo scorso anno era stato scelto da Jovanotti per seguirlo in tour durante il Jova Beach Party. Qualche mese fa, invece, aveva fatto parlare di sé per aver offerto mille caffè ai suoi fan.

Instagram Alessandro Della Giusta: @aledellagiusta • Foto e video di Instagram

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.